Abbandonato con il muso legato per poi essere preso a sassate dai passanti

Il cane che vedete nella foto si chiama Dwayne. Viveva con la sua famiglia che però, un giorno, ha pensato bene di abbandonarlo alla vita da strada, a lui sconosciuta. Non solo, per paura che potesse reagire in modo sgarbato agli estranei, come credevano fosse stato abituato a fare da loro, gli hanno legato il muso. Quindi è stato costretto a non potersi nutrire e a dover sopportare il forte dolore della carne lacerata. Quel filo stretto gli ha lasciato dei segni permanenti sul corpo.

Con il tempo è riuscito a liberarsi ma oramai era diventato il mostro della città, lo zimbello degli stolti. I passanti si divertivano a prendersi gioco di lui. Gli lanciavano sassi e quando sostava sotto una casa, per scacciarlo gli lanciavano l’acqua bollente. Lui non era abituato alla vita da strada, non sapeva come sopravvivere e gli umani erano solo dei mostri. Si è ritrovato anche a dover combattere contro due pitbull, che gli hanno lasciato delle profonde lacerazioni alla testa e una spalla lussata. Non riusciva più a camminare correttamente. Chiunque lo vedeva, tirava dritto… guardate il video della storia:

La sua vita è stata un inferno, finché un giorno, tra tutto quell’egoismo sbucò lui… un angelo… l’unico che si è fermato a guardarlo.

“Quando mi sono avvicinato ha iniziato a piangere e tremava. E’ stato così che ho capito che gli avevano fatto del male. C’è voluta più di un ora per convincerlo a farmi avvicinare. Ho iniziato ad accarezzarlo, sembrava non avesse mai ricevuto amore in vita sua. L’ho preso tra le braccia e l’ho portato al centro veterinario Helen Woodward Animal Center, dove, grazie alla reattività dei medici, è stato prontamente curato e dove è ancora oggi ricoverato”, racconta il soccorritore.

I tagli profondi sulla sua bocca, purtroppo, gli impediscono di chiuderla completamente. Oggi è ancora dolorante e le spese mediche sono sempre più costose. Ma sembra si stia riprendendo… i volontari hanno avviato una raccolta fondi per chiedere aiuto a tutti gli amanti degli animali. Se volete collaborare potete farlo .