Baby elefante depresso dopo che la mandria lo ha lasciato a morire: poi trova un amico inaspettato

Chi trova un amico trova un tesoro. Lo sa bene questo cucciolo di elefante che si chiama Ubuntu, ma che tutti chiamano Ellie: la sua mandria lo aveva respinto, lasciandolo a morire da solo, e lui, poverino, era molto depresso.

Quando è stato trovato dal personale del Fundimvela Thula Thula Rhino Orphanage (FTTRO), i volontari hanno cercato di riunirlo più volte alla famiglia, senza successo. Ellie era estremamente malata, soffriva per un’ernia e un ascesso ombelicali. L’area era spesso soggetta a infezioni.

Nel 99% dei casi questo problema è fatale, ma il personale dell’associazione fece di tutto per salvare la piccola Ellie, che non soffriva solo fisicamente, ma anche mentalmente sia per la malattia che lo aveva colpito, sia per il rifiuto della sua mandria.

Un’esperienza traumatica per la piccola Ellie, che era già debilitata per la malattia: stava sempre sdraiata, non faceva nulla, era disinteressata a tutto. Ma qualcosa cambiò quando all’improvviso trovò un nuovo amico. Duma, un cucciolo di cane che ha salvato il piccolo elefante.

Duma ed Ellie, non appena sono stati uno di fronte all’altro nella sabbia, hanno cominciato a interagire e a giocare: l’elefantino ha ripreso un po’ di interesse a vivere!

Duma ed Ellie non riuscivano a stare lontani. Purtroppo, però, la salute dell’elefante non gli permise di godere a lungo di questo bel rapporto d’amicizia.

Dopo una battaglia durata 5 mesi, le sue condizioni peggiorarono rapidamente. Ed Ellie è morta a causa di uno schock settico.

La vita di Ellie non è stata lunga e nemmeno facile, ma almeno ha potuto per qualche tempo godere dell’amicizia di Duma che amava più di ogni altra cosa al mondo!

RIP Ellie!

Condividi con i tuoi amici!