‘ Chi come me ne è affascinato spera di incontrarli almeno una volta, ma non così’

Durante un’ immersione a Jupiter, nelle acque della Florida, il sub Josh Eccles e il l fotografo Chris Maddeford sono stati protagonisti di una tenera esperienza. L’intervento dei sommozzatori, che accompagnavano in immersione un gruppo di turisti, è stato provvidenziale.

Uno squalo balena ha iniziato ad avvicinarsi al gruppo con insolita insistenza. Lo spavento è stato tanto, pensate che questo animale è definito il più grande del mondo, tra tutti i pesci, almeno secondo la “Nature Conservancy”. Ma l’animale sembrava tranquillo, si dimenava su sé stesso, i sub capirono che aveva bisogno di un aiuto immediato..

I due sommozzatori, senza titubare, si sono avvicinati al pesce gigante. Lo hanno accarezzato sul volto, lo squalo si lasciava coccolare, tra loro stava nascendo un legame speciale.

Dopo essersi conquistati la fiducia del pesciolone, i due uomini hanno fatto una scoperta incredibile…!! Lo squalo si dimenava a causa di un’enorme rete da pesca che le intrappolava le pinne e le stava lacerando.

I due uomini hanno nuotato verso il fondo del mare e con degli attrezzi specifici, che un sub porta sempre con sé, sono riusciti a liberare lo squalo balena in difficoltà. “E’ stato speciale, vedere un esemplare del genere da vicino è un’emozione unica. Capita una volta nella vita”, dichiarano i due sub.

Lo squalo nuotava nuovamente senza problemi, libero e felice nelle acque azzurre dell’oceano americano. Aspettate non ha dimenticato.

Ovviamente ha ringraziato gli uomini che l’hanno liberata da quella trappola mortale… ovviamente a suo modo!! “Ha continuato a nuotarci attorno, dandoci dei piccoli colpi, quello era il suo modo per dire grazie. Lo ripetiamo, è stata un’esperienza incredibile”.

Guardate le bellissime scene di salvataggio in fondo al mare:

Incredibile non vi pare?? Ora dovete solo condividere!!!