Il gatto Muro chiede giustizia

Non scriviamo questa storia per farvi del male… la raccontiamo per chiedervi aiuto… per un gattino che ha subito delle torture e che rischia di non avere giustizia. Ma andiamo per gradi cercando di raccontarvi quello che è successo, chiedendovi di mettere un attimo da parte la vostra sensibilità e firmare la .

L’appello arriva dalla famiglia di Muro, un gattino che ha avuto la sfortuna di incontrare un mostro travestito da essere umano. La sua mamma, disperata, fa un appello a tutti: “Aiutateci ad avere giustizia per Muro! Il nostro gatto è stato torturato, colpito ripetutamente con un estintore e accoltellato ma il giudice ha ritenuto che non c’erano gli estremi per punire la colpevole. Per salvarlo abbiamo dovuto amputargli la zampa posteriore sinistra ma vogliamo che quel mostro paghi per quello che ha fatto!!!

Muro è stato picchiato e torturato da una donna di 60 anni lo scorso 18 luglio ad Ankara, Turchia. Le sue ferite erano talmente gravi che  medici hanno dovuto amputargli la zampa posteriore sinistra. Muro ha perso anche gli occhi in seguito al pestaggio e alle torture. La cosa peggiore è che il gattino era già sordo dalla nascita quindi adesso per lui la vita sarà ancora più difficile da affrontare.

La donna che gli ha fatto questo, però, non è stata punita. Il giudice ha dovuto assolverla per mancanza di prove! Sì… avete capito bene… non ci sono ne prove ne testimoni contro di lei e la parola dei suoi proprietari non basta. Quindi quella donna rimarrà impunita e potrà fare del male ad altri animali. E, siamo sicuri che non perderà l’occasione… perché chi fa del male a un animale è un potenziale serial killer…

Ecco perché, con il cuore in mano, vi chiediamo di firmare la  (è scritta in lingua turca ma noi abbiamo cercato di tradurla per voi e indagare sulla vicenda!).