Il poliziotta viene attaccato dal cane ma reagisce in modo sorprendente

Siamo in Texas dove è successa una cosa che ha lasciato tutti sorpresi. Siamo abituati a sentire di animali che attacano le persone che reagiscono in modo violento. Spesso succede che agenti di polizia, trovandosi faccia a faccia con un cane, sparino e colpiscano l’animale… ma questa storia è un po’ diversa.

Un uomo di nome Geoff aveva contattato la polizia per denunciare liti e schiamazzi vicino a casa sua. Sul posto è stato mandato l’agente Frederick. Geoff è un veterano di guerra e, all’arrivo della polizia, aveva accanto suo figlio di 4 anni e la sua cagnolina Jilaroo, una femmina di pastore australiano.

I pastori australiani sono una razza di cani molto protettiva nei confronti dei proprietari. L’agente di polizia è arrivato in anticipo a come aveva annunciato e Geoff non aveva fatto in tempo a chiudere il cane dentro casa. Quando l’agente ha suonato alla porta, ad aprire è andato il figlio dell’uomo. La cagnolina ha visto il bambino parlando con uno sconosciuto ed è entrata in modalità di difesa. Con un salto si è gettata sulla gamba dell’agente e l’ha morso.

Tutti i presenti si aspettavano che l’agente reagisse per difendersi, magari usando il bastone ma lui ha fatto una cosa inaspettata. Con tanta pazienza ha tranquillizzato la cagnolina, mostrandole di non avere intenzioni brutte nei confronti del bambino e dei suoi umani.

Ma l’agente non si è fermato qui. Si è anche scusato con Geoff per aver provocato l’incidente… Potete immaginare che la commozione dell’uomo è stata tanta. Tutti i giorni sentiamo storie di agenti di polizia che sparano ai cani che li attaccano. Fortunatamente, l’agente Frederick era diverso…

In seguito a questo fatto, il dipartimento di polizia di Round Rock ha deciso di premiare il comportamento esemplare dell’agente. Ma quello che è più importante è che da questa storia bisognerebbe imparare che, gestiti in modo corretto, i cani non sono pericolosi.

Se lo pensate anche voi, condividete la storia per dare il buon esempio…