L’abbandona e poi cambia idea ma, purtroppo, era troppo tardi

Vi siete mai sentiti sprofondare? La vita, a volte, ci mette dinanzi a degli ostacoli davvero brutti e l’unica cosa che possiamo fare è essere forti e sperare che tutto si sistemerà. Oggi vogliamo raccontarvi di Vanessa Thomas, che sta chiedendo giustizia e che vuole che la sua storia venga divulgata in tutto il mondo. Vuole renderci partecipi del momento più triste della sua vita. Da diversi anni aveva adottato con una femmina di pitbull di nome Patty. Purtroppo, nell’ultimo periodo, Vanessa è caduta in grandi e irrisolvibili problemi finanziari e si è resa conto di non essere più in grado di prendersi cura di lei. Non voleva farle patire la fame e ciò che ha fatto, lo ha fatto solo per il suo bene, mai immaginando a cosa sarebbe andata incontro.

Non voleva abbandonarla ma voleva nemmeno che fosse costretta a fare quella vita. Così decise di darle un futuro migliore e chiese aiuto a dei volontari per trovarle una famiglia disposta ad amarla. Portò Patty al Petersburg Animal Shelter, dove il personale le disse che avrebbe dovuto lasciarla lì per un po’, così loro avrebbero potuto mostrarla ai visitatori e le avrebbero potuto trovare famiglia. Le assicurarono che sarebbe accaduto presto, perché si vedeva che Patty era dolce ed educata. Così, dispiaciuta ma ottimista, Vanessa la lasciò in quel box, sapeva nel profondo che era l’unica cosa giusta da fare. Ma poi, una volta tornata a casa,iniziò a stare male, si sentiva tremendamente in colpa, si era pentita.

“Avevo sbagliato tutto, io credo che che due persone che si vogliono bene, in momenti come questi debbano sostenersi, io volevo il meglio per lei ma non sapevo come vivere senza. Così, il giorno dopo sono tornata al rifugio ma arrivata lì, i volontari mi hanno guardato in un modo piuttosto strano. Ho capito subito che qualcosa che non andava…. poi uno di loro mi ha presa da parte e ha confessato… avevano fermato il cuore della mia Patty, l’avevano sottoposta a eutanasia…

Ho iniziato a piangere: ma cosa dite, cosa diavolo dite? Dovevate prendervi cura di lei, dovevate solo cercargli una casa! Voglio una spiegazione e la voglio subito!

Il ragazzo mi disse di calmarmi e mi disse che anche lui lo aveva appena scoperto, il giorno precedente non era di turno. Patty aveva cercato di mordere un volontario e quindi era stata etichettata come cane aggressivo. In quel rifugio i cani “forti” non vengono adottati, non ci perdono nemmeno più tempo a provarci e vengono subito messi a dormire per fare spazio ad altri. Poi si è avvicinato un altro e mi ha detto: ‘senti tu non la volevi più, ha iniziato ad essere aggressiva, mi ha quasi morso, non avrebbe mai trovato casa. Ho preso la decisione giusta.’

Oggi Vanessa vuole giustizia e noi vogliamo sostenerla, ha sbagliato ad abbandonare Patty ma si è pentita, ciò che invece quei mostri hanno fatto è imperdonabile e, purtroppo, oramai irreparabile. L’attesa di giudizio sarà sicuramente lunga ma ci auguriamo che sia quella giusta.

Di seguito il video della storia:

Questa povera cagnolina ha pagato il prezzo di una situazione ingiusta in cui lei era solo una vittima. Questa storia ha lo scopo di lasciarvi una lezione ben precisa e io vorrei che la facciate entrare nella vostra testa: ricordate che tutti hanno problemi e momenti difficili ma i nostri animali sono gli unici che non ci abbandoneranno nemmeno nel buio più totale, loro ci sosterranno e ci aiuteranno a superare tutto! Condividete questa lezione così importante!

Ciao piccola Patty, RIP ♥