L’ho visto su una strada, non si capiva cosa fosse

“Sono sempre stata un’amante degli animali. Per questo ho deciso di fare la volontaria per le associazioni che aiutano i cani, durante le mie ore libere. Quando mi chiamavano per andare a vedere un cucciolo abbandonato, mi precipitavo subito. Non ne ho mai lasciato nessuno senza il mio aiuto.


Un giorno, però, mi è successa una cosa davvero strana. Mentre ero in giro con una mia amica, per le strade di Leeds, nel Regno Unito, ho visto qualcosa ricoperto di peli, che camminava. Non capivo di cosa si trattasse, ma sapevo che dovevo avvicinarmi e fare qualcosa per aiutarlo. Così ho deciso di prendere una coperta dalla mia auto e ho provato ad avvicinarmi a quello strano animale. Strano, perché era ricoperto di peli e non si capiva nemmeno se fosse un cane o qualcos’altro…. Non si vedevano nemmeno i suoi occhi ed era completamente sporco. Lentamente mi sono avvicinata e ho notato che il piccolo aveva molta paura, ma non poteva correre lontano, perché le sue condizioni erano troppo gravi. Sono riuscita a prenderlo e l’ ho portato subito al rifugio, perché il veterinario doveva curarlo. Appena arrivato, il medico mi ha dato una notizia incredibile. Era un cane, ma era ridotto così, perché nessuno si prendeva cura di lui, probabilmente da anni. Soffriva molto, perché la sua pelle, a causa dello sporco si era infettata. La cosa più triste è stata che ha visto che i peli del suo orecchio si erano intrecciati con quelli della gamba ed è per questo che non riusciva a camminare. Dovevamo intervenire subito. Ma per curarlo dovevamo sedarlo, non potevamo nemmeno fargli un bagno senza anestesia, avrebbe sentito troppo dolore.

Dopo un bel po’ di tempo, i miglioramenti per il piccolo sono arrivati. Era un cane totalmente diverso. Abbiamo deciso di chiamarlo Lhasa Apso.

Abbiamo scoperto che aveva sei anni e che quella che credeva la sua amica umana, l’aveva abbandonato. Ma noi abbiamo chiesto alla polizia di aprire le indagini, perché chi gli aveva fatto del male, doveva pagare!”

Condividete con i vostri amici la trasformazione di Lhasa Apso!