Norman dona il suo sangue a Leon e gli salva la vita

Mercedes Mora è una volontaria che collabora con Charlie’s Angels Animal Rescue in Costa Rica (CAARCR). La settimana scorsa la donna ha trovato un cane legato dentro una casa abbandonata. Il povero animale era emaciato e malato e aspettava la morte come una liberazione. Non riusciva nemmeno ad alzare la testa per chiedere aiuto… Mercedes l’ha chiamato Leon e l’ha portato subito dal veterinario.

Nessuno sa com’era finito Leon in quella casa e la polizia sta ancora indagando. Ma i veterinari hanno dato il via a una corsa contro il tempo per salvare il cane. Tania Cappelluti, la fondatrice di CAARCR ha raccontato: “quando ho visto questo mucchietto di pelle ed ossa ho dovuto fare uno sforzo per non cominciare a piangere. Quando salvi animali tutti i giorni vedi i casi peggiori ma Leon era davvero qualcosa di inimmaginabile.” Il nome Leon è venuto in mente alle volontarie perché ci è voluta la forza di un leone per riuscire a sopravvivere in quelle condizioni. Leon si trovava dentro una gabbia ed era pieno di ferite aperte e debolissimo. Aveva perso molto sangue ed era gravemente anemico. Ma voleva disperatamente vivere e si aggrappava alla vita con disperazione. Il veterinario gli ha messo un po’ di cibo davanti e lui è diventato euforico… Ma, per sopravvivere, Leon aveva bisogno di sangue. E c’era qualcuno che poteva aiutarlo: il rottweiler Norman. Il suo proprietario era Jose Lobo, un vecchio amico di Cappelluti. Nessuno si aspettava che Jose dicesse di sì, visto che era molto impegnato, ma l’uomo non ci pensò due volte.

Dopo alcuni test il veterinario disse che Norman era un donatore compatibile e gli fece il prelievo.

Norman fece il bravo… nemmeno una smorfia.

Il sangue di Norman ha salvato la vita di Leon…

Qualche giorno fa Cappelluti e Leon hanno regalato qualche giochetto a Norman per ringraziarlo e lui ha gradito molto.

Leon è in via di guarigione e appena starà meglio sarà pronto per essere adottato.

di Redazione 1