Thomas Grazioso da spettacolo sul treno, prendendosela con un uomo e una donna

La maggior parte di voi conosce il cantante , diventato sempre più famoso dopo la sua partecipazione al programma “Amici di Maria De Filippi”. Dopo aver letto un posto pieno di odio che ha pubblicato sul suo profilo Facebook personale qualche giorno fa, abbiamo deciso di raccontarvi lo spiacevole episodio di cui si è ritrovato testimone. Questo perché siamo d’accordo con ogni singola parola che ha scritto, abbiamo sempre detto che l’unica vera bestia sia l’essere umano e non ci meraviglia più quanta cattiveria ci sia nel mondo.

Thomas alle 10:51 del 18 agosto, stava viaggiando sul treno che da Roma lo stava portando a Lamezia e si è ritrovato costretto a litigare con due soggetti che di umano non avevano proprio nulla! Alla fermata della stazione di Napoli, è salito sul treno un ragazzo disabile (sulla sedia a rotelle), accompagnato dalla sua ragazza, da sua madre e da un anziano cane. Si sono accomodati in cabina, negli appositi posti riservati alle persone disabili, con tanto di cartello.

Ma a qualcuno tutto ciò non stava bene… una donna ha iniziato a prendersela con queste persone senza un motivo preciso, affermando di essere un medico ( e come Thomas stesso ha detto, nessuno glielo aveva chiesto) e affermando di essere allergica al pelo del cane, quando quel povero e stanco amico a 4 zampe, le stava a più di 3 metri di distanza. Ma l’umiliazione della “dottoressa” non bastava, in suo aiuto è arrivato un altro “eroe”, un uomo che lavora sulle navi e che ha sottolineato il fatto che sui loro mezzi ci sono posti appositi per persone così, invitandoli ad allontanarsi. Delle povere persone che si stavano facendo i fatti loro, sedute al posto giusto, sono state umiliate da due idioti, perché è solo quello che sono. C’è una cosa che ci è piaciuta molto che ha scritto Thomas, la vera disabilità è proprio questa:

“Prima di tutto QUESTE PERSONE sono ora sedute in treno nei posti giusti previsti e riservati alle persone disabili , e comunque sia il cuore l’anima dove ce l’avete ? E il cane, vogliamo parlarne ? Ha negli occhi la tristezza di un cane rassegnato nel sentire queste cattiverie nei suoi confronti e magari chissà quante altre volte contro il suo padrone disabile. DISABILE ? Ma dove, ma quando ? I disabili sono le persone normali. Quelle senza anima, senza cuore ,senza tatto, senza sentimenti. Per questo motivo mi sono alzato e ho cominciato a urlare come un matto.”

Thomas ha iniziato ad urlare contro quell’uomo e quella donna, offendendoli, con tutta la cattiveria che aveva dentro. Thomas si è perfino scusato con i suoi fan se, ai loro occhi, è risultato cattivo:

“Mi dispiace ma sono cattivo. Tanto. Ero pronto a spaccare la faccia a queste due persone se solo avessero provato a rispondermi a tono. Toccatemi tutto ma no i cani e le persone meno fortunate. Aggiungeteci poi che sono atterrato ieri dalla Russia , ho dormito 4 ore , sto andando in Calabria perché stasera ho un concerto e domattina riparto presto per tornare a Roma , quindi sono anche abbastanza stanco sotto stress e nervoso. Ora sono seduto vicino ai miei nuovi amici “disabili”.

Ed è li che Thomas è rimasto per tutto il resto del viaggio, mentre la dottoressa è rimasta in silenzio, nel suo angoletto, affogando nella vergogna e l’uomo, superiore a tutti, aveva cambiato cabina.

” L’altro essere ha deciso che per lui vedere un ragazzo sulla sedia a rotelle circondato dall’amore di una famiglia e di un cane fosse troppo e quindi ha deciso di cambiare posto e meno male perché altrimenti avrebbe dovuto viaggiare attaccato a me e ancora sento l’odore di marcio che è in lui. Che schifo.”

E’ così che il famoso cantante ha concluso il suo post. Che dire, bene? No, hai fatto benissimo! Ormai non ci meravigliamo più dell’uomo, la verità è che è troppo facile prendersela con i più deboli, ma per fortuna ci sono fantastiche persone come te, pronte ad affrontare i bulli, perché è questo che sono e a metterli al loro posto. Quel ragazzo sulla sedia a rotelle oggi si sente bene, perché una persona ha lottato per lui. Quanto volte credete che gli sia capitato nella vita? Mai, ve lo diciamo noi. Ha vissuto nella sofferenza, rimanendo in silenzio davanti agli insulti ma adesso ha il suo eroe! Quei due essere schifosi ci penseranno due volte prima di riprovare solo a guardare una persona “speciale”.