Un dolce salvataggio

Il mondo che ci circonda a volte ci fa paura e, a volte ci sorprende. Se ci sono tante persone che fanno del male agli animali, bisogna dire che esistono anche molti che cercano si salvarli. Questa è una di queste storie belle e la protagonista, una donna meravigliosa di nome Tiziana, ha dimostrato di essere davvero una grande donna.

Tiziana è residente in un paesino di Varese, in Lombardia. Qualche giorno fa le è accaduta una cosa speciale e inaspettata e la donna l’ha raccontata sul suo profilo Facebook. Noi abbiamo voluta condividerla con voi perché, secondo la nostra modesta opinione, sono queste le storie che bisogna condividere… per dare un esempio agli altri.

Pochi giorni fa pioveva a dirotto e Tiziana stava dentro casa quando, all’improvviso, ha sentito una gatta miagolare. Ha aperto la porta e ha visto che sullo zerbino c’era una gatta randagia. Accanto a lei c’era un piccolo gattino che sembrava avere circa uno o 2 giorni. Tiziana ha capito che la gatta aveva partorito da poco e adesso stava cercando un riparo per lei e per il suo piccolino.

Non ci ha pensato due volte: ha preso un asciugamano e ha provato ad asciugare il gattino. Ma la gatta, invece di entrare anche lei, si è allontanata: era un comportamento strano per una mamma quindi Tiziana ha deciso di seguirla. Fuori impazzava la tempesta: fulmini, tuoni grandine e pioggia a battente.  Ma la gatta sembrava non farci caso. Davanti alla recinzione Tiziana ha dovuto fermarsi mentre la gattina è passata attraverso la siepe.

La donna ha aspettato un minuto: la gatta è ricomparsa portando un altro gattino in bocca. In quel momento Tiziana ha capito tutto: aveva altri gattini e voleva salvarli tutti… l’acqua che cadeva dal cielo era tanta e i piccoli sarebbero morti annegati. La gatta ha messo il piccolo sui piedi di Tiziana che incredula l’ha preso in braccio e si è precipitata con lui dentro casa, dove l’ha messo accanto al fratellino. Ma la gatta era di nuovo sparita. Tiziana, con le ciabatte ormai zuppe d’acqua, è tornata vicino alla recinzione.

Questa storia si è ripetuta per altre 2 volte. Portato l’ultimo gattino, la mamma gatta ha seguito Tiziana dentro casa. Lì, al calduccio, ha iniziato ad allattarli. Tiziana conclude il suo racconto con un nodo in gola: “Sto ancora piangendo, incredula e commossa… mentre cerco di asciugarmi anch’io…”

Questa è una di quelle storie che non potevamo non raccontare… ammirevole il gesto di Tiziana che ha accolto i piccoli e la mamma offrendo loro cibo e riparo dalla pioggia. Ma ancora più straordinario è stato quello che ha fatto la gatta: ha messo da parte la sua naturale diffidenza e ha consegnato i suoi 4 piccoli tra le mani di una sconosciuta… il suo istinto l’ha guidata e ha salvato 4 vite innocenti.