Una telecamera nascosta nel cortile del vicino rivela una triste ingiustizia

Ogni cane del mondo merita di essere amato e trattato con rispetto e dignità, ma purtroppo non è così: ci sono persone che decidono di portare nelle loro case dei cuccioli senza sapere assolutamente come prendersi cura di loro. E a pagarne le spese sono proprio gli animali, come è accaduto in questa storia.

Ci sono cani che hanno la fortuna di vivere in case accoglienti e calde e altri che vengono letteralmente abbandonati fuori dalla porta di casa, con tutte le conseguenze che una scelta di questo tipo comporta.

Nella primavera del 2016 venne registrato un video che smascherò un trattamento barbaro riservato a un povero cane del quartiere: un animale costretto a vivere in condizioni davvero aberranti.

Questo cane viveva in una casa, che però non era un luogo sicuro per lui: a scoprire tutto quanto i vicini di casa, che avevano notato che qualcosa non andava in lui.

Così i vicini hanno installato una telecamera nascosta nella loro proprietà, ma puntata sul suo giardino, per documentare quello che stata accadendo.

Il filmato è stato poi inviato a People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), che, grazie all’attore Justin Long, ha dato una voce a questo cane che non aveva diritto di difendersi.

L’attore è riuscito a catturare la disperazione di un cane che altro non vuole che vivere amato come ogni animale domestico dovrebbe vivere.

Il filmato è davvero triste, ma tutti lo devono guardare per capire cosa devono sopportare alcuni poveri cuccioli.

Non permettiamo che accada mai più!

Ecco il filmato:

Condividi con i tuoi amici!