Conosci la storia di Ira Brown: la bambola vivente

Se hai mai sentito parlare di un programma chiamato “Princesitas” (nella versione originale “Toddlers and Tiaras”), scommettiamo che hai forgiato la tua opinione su questo argomento senza alcun problema. Che ti piaccia o no, le modelle bambine stanno lentamente diventando una parte fissa del mondo dell’intrattenimento attuale e possono guadagnare fama e guadagnare milioni nonostante la loro giovane età.

0

Una delle bambine che ha ricevuto più attenzione da tutto il mondo è Ira Brown . Lascia che ti raccontiamo la sua storia. Mentre tutti i genitori amano a prima vista i loro neonati e li considerano i più belli del mondo, i genitori di Ira non sapevano che la loro piccola figlia davvero sarebbe stata riconosciuta come tale. L’aspetto fisico della bambina fin dall’inizio suscitò l’interesse degli altri, e fu sorprendente. La piccola bellezza si distingueva tra i bambini della sua età! Come dicono i genitori orgogliosi, non appena Ira ha imparato a camminare da sola, cominciò a giocare con i cosmetici appartenenti a sua madre. Dopo un po’ di tempo, ha iniziato ad usare prodotti di bellezza senza l’aiuto di nessuno e si riempiva di colori e di polveri, per sfilare davanti ai suoi genitori. Dal momento che i due hanno notato che era qualcosa che sembrava piacere tanto alla loro figlia, hanno deciso di intraprendere azioni concrete. Quando Ira ha compiuto due anni, pieni di speranza e convinti del suo talento innato, i suoi genitori l’hanno portata in un’agenzia di modelle. Nonostante fosse una creatura giovane e minuta, la bambina fu assunta e iniziò la sua carriera ufficiale nel mondo della moda. Dato che amava mettersi in posa, fare facce e foto, tutto andava bene. La signora Brown divenne presto la mascotte della compagnia e si guadagnò l’affetto di tutti i suoi colleghi. Certo, non erano gli unici ad essere felici di lei.

Persino gli osservatori, i critici e il pubblico comune si affezionarono alla bambina, i quali iniziarono immediatamente a inventare soprannomi affettuosi. Così, parlando o scrivendo su di lei, numerose fonti dagli Stati Uniti (il suo paese nativo) si riferivano a lei come “bambola vivente”, “piccola Barbie” o “piccolo angelo di carne e sangue”. Considerando quanto fosse adorabile e quanto fosse felice di fare la modella, non c’era da meravigliarsi …

L’altro lato della medaglia
… Anche se va notato che la sua vita e il suo destino dimostrano, a loro volta, che tutto ciò che luccica non è oro. Non importa quanta lode abbia ricevuto la mini-bambola dai suoi fan, i suoi genitori hanno dovuto improvvisamente affrontare un’ondata di critiche legate proprio alla professione della figlia. Molte persone li hanno accusati di aver approfittato della bambina e di averla costretta a partecipare a vari concorsi di bellezza per bambini, senza tenere conto delle ripercussioni. Com’è possibile qualcosa del genere?

Il ruolo dei genitori
Anche se è ovvio che all’inizio i genitori di Ira impazzirono di gioia e orgoglio, secondo molti, alla fine persero la nozione di ciò che era buono e ciò che non lo era, per la loro prole. Quando la bambina ha cominciato a farsi conoscere, applicava senza esitazione ciglia finte e protesi dentarie, lasciava che gli artisti del trucco mettessero strati di cosmetici sul suo visetto, portandola al solário o facendole estendere i capelli. Tutto questo, anche se non aveva nemmeno 5-6 anni …

A loro tempo, avevano firmato un contratto molto redditizio con un’agenzia di modelle a nome della loro figlia. Le persone più indignate hanno sottolineato che una bambina non sviluppata e piccola come Ira Brown non potesse prendere decisioni da sola, e i suoi genitori – consapevoli di tutto ciò – ne hanno approfittato. Inoltre, come puoi mandare una bambina così piccola a lavorare e guadagnare soldi per la sua famiglia a quell’età?

Più di 5 anni sono passati dall’inizio ufficiale della sua carriera come modella bambina, la bambola con gli occhi azzurri, i capelli biondi e la dolce piccola bocca è diventata famosa negli Stati Uniti. Questa bellezza americana divenne ben presto uno dei modelli bambino più pagati e di maggior successo della loro terra e, anche se è difficile da credere, mantiene questa posizione fino ad oggi. I social network e Internet aiutano a seguirla nel mondo virtuale e presentano il suo lavoro a tutti gli interessati.

Anche ora Ira, che ha già compiuto 8 anni, continua a partecipare a progetti e non smette di posare nelle sessioni di foto per bambini. Cosa ne pensi delle bambine che trascorrono la loro infanzia in questo modo? Pensi che possano davvero apprezzare il loro lavoro o realizzino inconsciamente i sogni che i loro genitori non sono stati in grado di realizzare?

di Amanda