Holiday Blues, consigli di sopravvivenza

Le feste di fine anno sono solitamente un periodo felice e spensierato per molti, che non vedono l’ora di ritrovare amici e parenti, condividere la gioia dei regali e la convivialità dello stare insieme a tavola. Però non è così per tutti: c’è chi proprio in questo periodo dell’anno soffre maggiormente di depressione, ha stati d’ansia forti, viene colto da tristezza perché magari si pensa alle persone che non sono più con noi a festeggiare. L’Holiday Blues o tristezza delle vacanze è un fenomeno in costante crescita, come sopravvivere?

Gli esperti consigliano diverse modalità per non sentirsi tristi durante le feste di fine anno: Richard Catanzaro, direttore di psichiatria del Northern Westchester Hospital di Mount Kisco, dà una serie d consigli utili per superare questo momento di stress. Innanzitutto fate del volontariato, perché “fare qualcosa per gli altri che sono meno fortunati aiuterà a vedere le cose in prospettiva dando anche uno scopo”.

Molto utile cercare un contatto diretto con parenti e amici, con le persone a noi più care, che possono darci una mano. Non utilizzate i social network, perché sarebbe una comunicazione distante, troppo distaccata e le persone che soffrono di Holiday Blues hanno bisogno di un contatto fisico, di un esserci per davvero, non dietro uno schermo.

L’esperto suggerisce anche di dedicarsi a delle attività con le persone più care e di stare insieme in compagnia anche se l’umore non ci spingerebbe a farlo. Evitate di parlare di politica o di argomenti troppo forti, che potrebbe aumentare la tensione a tavola e peggiorare la situazione di chi soffre di Holiday Blues.

E ancora, cercate di dormire abbastanza, lo sappiamo che magari complici le feste andrete a letto più tardi e al mattino lavorate, ma cercate il giusto riposo. Non isolatevi mai e mangiate e bevete con moderazione.

Infine, mai sottovalutare i sintomi dell’Holiday Blues!

di Redazione