Oggi è la Giornata mondiale del sonno

Scopriamo perché proprio oggi.

Oggi è la Giornata mondiale del sonno, un giorno per parlare di quanto sia importante dormire bene. Non è fondamentale solo per svegliarsi al mattino ben riposati e pronti per cominciare una nuova giornata. Ne va della salute di tutto l’organismo. Dormire bene, le giuste ore a notte, senza dimenticare la qualità del riposo, è fondamentale per poter vivere bene e per stare bene. Lo sanno tutte quelle persone che soffrono di disturbi del sonno e, purtroppo, anche in Italia, sono tantissime.

La Giornata mondiale del sonno cade ogni anno il venerdì della seconda settimana del mese di marzo. E’ un evento annuale che viene ogni volta organizzato dalla Commissione della Giornata mondiale del sonno della World Association of Sleep Medicine (WASM). La prima volta che è stata celebrata questa giornata era il lontano 2008.




In questa giornata si vuole parlare dei benefici di un buon sonno che sia salutare, richiamando l’attenzione sui problemi del sonno e sulle cure possibili che possiamo mettere in atto, senza dimenticare l’informazione su disturbi che spesso non vengono presi in considerazione. E invece dovremmo farlo.

Grazie alla Giornata Mondiale del Sonno, la Commissione della Giornata mondiale del sonno della World Association of Sleep Medicine (WASM) vuole riportare l’attenzione sulle innumerevoli problematiche del sonno, che si possono prevenire e curare. Trascurarle non è mai la scelta migliore, ne va della nostra salute. Senza dimenticare che questi disturbi hanno dei costi non indifferenti!

I dati più recenti ci dicono che i disturbi del sonno hanno un costo di 400 miliardi di dollari all’anno negli Stati Uniti e di 138 miliardi di dollari in Giappone. Si passa ai 60 miliardi della Germania, ai 50 del Regno Unito e ai 21 miliardi del Canada.

Costi per la salute, costi per il benessere, costi per la società e le produttività, costi per la qualità della vita: è ora di farsi visitare in un centro per il sonno, non è vero?