Scottature, 10 rimedi da utilizzare per stare meglio

Soffrire di scottature in estate è davvero molto semplice. Lo sappiamo tutti che dovremmo sempre esporci al sole con la giusta protezione, ma capita talvolta di dimenticarsi o magari di usare creme solari che non siano proprio adatti alla nostra tipologia di pelle. Bisogna innanzitutto prevenire, ma quando ormai il danno è fatto bisogna assolutamente correre ai ripari il prima possibile, perché altrimenti si aumenta il rischio di soffrire di tumore della pelle. Come fare per trattare le scottature?

Innanzitutto, bisogna cercare di prevenirle: usate ogni giorno una protezione solare adeguata, ricordandovi di applicare la crema ogni volta che esponete una parte del corpo al sole. La crema andrebbe messa nuovamente dopo un paio d’ore e anche dopo aver fatto un bagno in acqua o aver sudato, perché non dura un’intera giornata.

Se, però, il danno è fatto, bisogna fare tutto il possibile per curare al meglio la scottatura: non appena avvertite i sintomi, tornate a casa e mettetevi al riparo da sole, sabbia, acqua salata che possono aggravare il quadro. Fate una doccia con sapone di avena, che è un lenitivo perfetto per la pelle, così da non avere più fastidi.

Fate una doccia fredda o tiepida, ma non calda. Se la pelle è arrossata e un po’ gonfia, applicate per ghiaccio. Dopo la doccia bisogna applicare una crema idratante e lenitiva, come quelle a base di aloe vera che sono consigliatissime in caso di scottature, grazie all’azione antinfiammatoria di questo prodotto.

Evitate prodotti con profumi che non siano naturali, non truccatevi, non usate esfolianti o maschere per il viso o per i capelli (sì, anche il cuoio capelluto si può scottare, sotto i capelli).

Se state male, prendete un ibuprofene per ridurre l’infiammazione, indossate capi comodi e rimanete a casa. Se notate che i sintomi si aggravano, andate subito al pronto soccorso o da una guardia medica.

di Redazione