Come cuocere gli spaghetti alle vongole alla griglia

Alla griglia si possono mangiare le cose più disparate: nella stagione estiva adoriamo organizzare barbecue con gli amici, dove, su una griglia posta di solito all’esterno, cuociamo carne, pesce e anche verdure, senza dimenticare quanto è buono il formaggio grigliato dopo la carne sul barbecue! Gli chef, però, sono sempre pronti a stupirci con effetti speciali e c’è anche chi al posto della bistecca, dello spiedino o delle melanzane ha deciso di cuocere sulla griglia anche la pasta, come ad esempio gli spaghetti alle vongole!

Sì, avete capito bene. A proporre l’insolito abbinamento tra cottura alla griglia e pasta è stato Gianfranco Lo Cascio, Grill master e fondatore del movimento barbecue italiano, che sulla griglia prepara ai suoi ospiti un piatto di spaghetti con cozze e vongole degno della migliore tradizione culinaria e gastronomica italiana.

Lo chef dà anche i suoi consigli per cuocere gli spaghetti alla griglia. “La prima operazione da fare è quella di accendere un cesto di bricchetti weber e versarlo al centro del braciere. A questo punto si preriscalda la wok e si aggiungono olio extravergine, aglio e gambi di prezzemolo tritati. Si fanno soffriggere per 30 secondi, poi si aggiungono le vongole rimestando spesso“.

A questo punto bisogna fare attenzione: quando le vongole sono aperte, vanno rimosse lasciando sul fondo condimento e acqua di cottura. “Poi si cuociono gli spaghetti aggiungendo tanta acqua bollente quanta ne serve per ricoprirli a filo. Gli spaghetti devono cuocere nella wok con poca acqua e devono essere rimestati spesso“.

In pratica gli spaghetti vengono “risottati” e riescono ad assorbire al meglio tutti i condimenti delle vongole e delle cozze. La pasta rilascia anche un buon quantitativo di amido, che andrà a mescolarsi con il condimento per creare una crema che delizierà anche i palati più esigenti.

Che dite, ci proviamo al prossimo barbecue organizzato con i nostri amici?

di Redazione