Come preparare una perfetta fonduta di cioccolato

Fuori è freddo. Le temperature si fanno sempre più basse. E la neve potrebbe essere lo spettacolo che voi vedete fuori dalla finestra. Se siete fortunate, siete già a casa e magari avete voglia di un comfort food goloso e caldo, che vi possa scaldare il cuore, oltre che il palato. Cosa preparare? Ma ovviamente una buonissima fonduta di cioccolato, da abbinare a biscotti o alla più salutare frutta. Se ci sono dei bambini in casa, sarà decisamente divertente prepararla insieme. A patto di seguire i consigli di Matteo Contiero, chef de cuisine del vigilius mountain resort!

1. Scelta del cioccolato: l’ingrediente principale deve essere scelto con cura. Deve contenere cacao al 70%, il sapore forte viene smorzato dalla panna che si usa per la preparazione. Se preferite, potete usare quello al latte, quello bianco e persino la Nutella. Più grande è il pezzo, meno il cioccolato è lavorato quindi maggiore è la massa di cacao. Sciogliendosi avrà una migliore consistenza.

2. I trucchi per preparare una perfetta fonduta: sciogliete il cioccolato a bagnomaria. Quando è fuso mescolatelo con la panna a fiamma dolce, finché non ottenete un composto omogeneo. Servitelo con della frutta o altri prodotti che possono essere bagnati. Occhio a non bruciare il cioccolato, è un attimo! Se il danno è fatto provate a rimediare stemperando il grumo con un colino.

3. Il trucco per la perfetta consistenza: deve essere vellutata e leggera, per avvolgere gli altri ingredienti senza prevalicarne il sapore. Assaggiandola spesso potremo sapere se la consistenza è quella giusta. Se è troppo liquida, aggiungete il cacao in polvere, se è troppo densa aggiungete panna, latte o acqua.

4. Quali ingredienti intingere? E’ ottima con gli avanzi di pandoro e di panettone, con i biscotti e la frutta secca, con le fragole, con la frutta secca. Il cioccolato bianco è perfetto con la frutta esotica, quello fondente con uva spina, lamponi, mandarini, mirtilli, ciliegie, ananas, kiwi, arance. Attenzione a banana, pera e mela: sono perfetti, ma bisogna tagliaarli al momento per evitare l’ossidazione.

5. Come servirla: è il dessert più conviviale che ci sia. No alle porzioni singole, sì ai bastoncini per intingere gli ingredienti nella fonduta tenuta calda da una fiammella.

di Patrizia