Borgogna: terra di vigneti e di opere architettoniche incantevoli

Esiste un luogo prezioso incastonato nel cuore d’Europa, un posto da visitare almeno una volta nella vita e che di recente è stato definito Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Stiamo parlando della Borgogna, area centro-orientale della Francia che nasconde segreti culinari e architettonici unici al mondo.

Borgogna
Credits: Abitare


In questo territorio favoloso, per la precisione nella cittadina di Meursault, esiste una struttura storica, un ex-ospedale detto “Leprosarium” costruito dal duca di Borgogna Ugo II nei primi anni del XII secolo. Questo spazio era stato concepito in tre sezioni: la portineria, la cappella e la sala dei poveri. Nel 1760 l’ospedale venne unito agli Hospices de Beaune, e poi declassato a fattoria. Al fine di dare nuovo splendore a questa magnifica struttura, lo studio di architettura Jung ha creato uno spazio outdoor inimitabile e affascinante grazie alla presenza di un frutteto e di una piazza pavimentata di accoglienza.

Lo staff della Jung Architectures ha adottato un approccio sobrio e minimalista, in grado di recuperare al meglio le strutture medievali. Un lavoro teso a creare un equilibrio tra vecchio e nuovo, per via della coesistenza di due stili di design opposti. Un esempio? l’utilizzo dello zinco (Zeng Azengar) per la definizione dei gusci monolitici. Questo ex ospedale attualmente ospita l’ufficio comunale di informazione turistica. Fortunati i dipendenti che ogni giorno fanno un viaggio nel tempo, pieno di quelle emozioni che rendono questo luogo più prezioso che mai.
Senza imbarcarsi in imprese di recupero come quella operata dallo studio Jung, è possibile curare il design di uno spazio professionale attraverso piccole modifiche come ad esempio:

  • comprare dei mobili nuovi, magari in legno ed eco sostenibili;
  • aggiungere delle piante che diano un tocco green;
  • creare degli spazi ludici per i dipendenti, in cui trascorrere la pausa pranzo in armonia con gli altri;
  • inserire delle in grado di attutire i rumori

Ridare vita a uno spazio permette di dare valore al tempo che si trascorre sul posto di lavoro. Il design diventa “motivazionale”, quella spinta positiva che ci permette di affrontare le sfide quotidiane con impegno e determinazione.

di Gabriella Giliberti