Giornata mondiale Sindrome di Down: indossiamo scarpe o calzini spaiati

Calzini o scarpe spaiate in occasione della Giornata Mondiale delle Persone con Sindrome di Down, che si tiene in tutto il mondo oggi, mercoledì 21 marzo 2018. E’ la proposta dell’Associazione Italiana Persone Down del Trentino, che ha deciso di proporre un modo divertente, semplice, ma al tempo stesso efficace per permettere a tutti di riflettere sulla diversità. E infatti lo slogan di questa iniziativa è “Diversi ma uguali” e vuole essere un modo per parlare dell’importanza dell’inclusione e della partecipazione diretta delle persone con sindrome di down a scuola, nella società, nel lavoro, nella politica.

Oggi, mercoledì 21 marzo 2018, è la tredicesima Giornata mondiale della sindrome di Down (World Down Syndrome Day – WDSD). Quest’anno il tema parla di inclusione, di come le persone con sindrome di Down possono dare contributi importanti in ogni ambito della vita. La giornata è stata indetta per sfatare stereotipi e pregiudizi, approfondendo la conoscenza scientifica e sociologica.

La giornata è stata riconosciuta per la prima volta dalle Nazioni Unite nel 2012 ed è stata istituita nel primo giorno di primavera, per ricordare la caratteristica genetica che causa questa condizione, la trisomia della coppia cromosomica 21. La causa ancora è sconosciuta, ma è una sindrome genetica diffusa in tutto il mondo.

Il tema dell’edizione 2018 è “Il mio contributo alla società”, spiegando quali sono i possibili valori aggiungi che le persone con sindrome di Down possono portare nel mondo della scuola, del tempo libero, del lavoro.

Indossare calzini o scarpe spaiati ci spiega quanto, nella diversità, entrambi siano importanti per il ruolo che svolgono. E così nella società ogni persona è fondamentale, pur essendo diversa dalle altre. Ognuno nel suo piccolo è in grado di fare grandi cose in ogni ambito.

Siamo tutti diversi. E siamo tutti unici: le differenze ci devono unire, non dividere!

di Patrizia