Segnali che ti fanno capire che sei emotivamente esausto

Home > Lifestyle > Segnali che ti fanno capire che sei emotivamente esausto

E’ una cosa normale, dopo un lungo periodo di stress sentirsi emotivamente stanchi. Per questo i medici consigliano sempre di prendere una pausa dalla routine quotidiana, anche solo per due giorni, ma è una cosa importante staccare la spina, perché altrimenti sia il corpo che il cervello iniziano a risentirne.

La maggior parte di noi passa la vita a fare una cosa e poi passa subito a farne un’altra. Non è così che deve essere, perché è importante prendere qualche minuto anche solo per sedersi su un divano a riflettere. C’è chi si prende cura degli altri e dimentica di prendersi cura di se stesso. C’è anche chi vive con stress cronico, che viene poi stimolato da caffeina, zuccheri o alcool. Dare a se stessi il permesso di fermarsi è un’attività di auto-cura. Tutti dovremmo prenderci il permesso di fermarci almeno qualche minuto, per ripristinare il nostro cervello. Le prime a soffrire di questo sono proprio le donne. Per questo oggi abbiamo deciso di dirvi alcuni segnali d’avvertimento che vi fanno capire che siete emotivamente esausti e sono: sei facilmente irritabile, ti senti demotivato anche a fare le cose che prima amavi fare, vivi con ansia e attacchi di panico, hai problemi a dormire o ti svegli spesso durante la notte, non hai più pazienza e ti ritrovi spesso a litigare con la famiglia e con i colleghi a litigare per cose futili, vivi con il mal di stomaco, inizia a piangere all’improvviso e senza una reale motivazione, ti senti distaccato dalla realtà, come se ti senti vuoto.

Le donne sono le più severe nel darsi una breve pausa, perché per loro arriva prima il dovere. Trattare lo stress e l’ansia è una sfida ma noi possiamo di darvi dei consigli: potete fare meditazione, sono sufficienti dieci minuti durante il giorno, mettendo le mani sulla pancia e respirando profondamente. Potete anche andare a fare una passeggiata nelle montagne. E’ molto utile anche fare yoga, facendo venti saluti al sole o fare la posa del bambino per dieci minuti.

Ricordate curare se stessi, non vuol dire essere egoisti, ma è rispettoso per la nostra salute e per continuare la giornata con tutte le nostre energie. Dobbiamo capire i nostri bisogni e capire che ci doniamo amore anche quando ci fermiamo per qualche minuto.

Cominciamo ad abbracciare la cura di noi stessi, è fondamentale darci il permesso di fermarci.