Le persone più intelligenti non tradiscono

Lo sapete che chi tradisce è meno evoluto e meno intelligente di chi invece rimane fedele al proprio partner? Questo è quello che è stato svelato da una ricerca condotta dalla London School of Economics di Londra.

Satoshi Kanazawa, psicologo giapponese che lavora nella struttura londinese, ha condotto uno studio pubblicato poi su Social Psychology Quarterly: la ricerca voleva capire se chi è infedele fosse più o meno intelligente di chi, invece, non tradirebbe mai il partner. Lo studioso ha così analizzato i dati del National Longitudinal Study of Adolescent Health e della General Social Survey, due sondaggi americani utilizzati per misurare il quoziente di intelligenza, con questionari anche riguardanti la vita sentimentale.

Dall’analisi di queste ricerche, è emerso che gli atei hanno un QI medio leggermente più alto dei religiosi, i liberali erano più intelligenti dei conservatori, mentre gli uomini fedeli erano in media quelli con un’intelligenza maggiore. Mentre per le donne non sono state trovate differenze in questo senso, ma forse questo è dovuto all’evoluzione diversa tra i due generi.

Quinid, da quello che si evince, meno un uomo è fedele, meno è intelligente. Al contrario, più è fedele, più è intelligente! Cosa che noi donne, tra l’altro, avevamo sempre sostenuto, senza guardare ricerche o studi…