Nei rossi sulla pelle? Ecco cosa dovete sapere

Sono sicura che li avete già visti: si tratta degli angiomi rubini, meglio conosciuti come nei rossi. Molti di noi li hanno sulla loro pelle. Ma cerchiamo di capire di cosa si tratta e se sono pericolosi per la nostra salute.

 

Gli angiomi rubino sono, così come si può intuire anche dal nome, delle piccole macchie di color rosso fuoco. Non fanno male e non devono farci preoccupare ma, come tutti i nei, bisogna tenerli sotto controllo. Ma ci sono alcune cose che dovreste sapere su questi nei.

Ecco un video in cui potrete vedere come possono essere rimossi i nei rossi.

I soggetti più predisposti:

In genere i nei rossi compaiono più frequentemente sul corpo di chi ha la pelle chiara e, in genere, dopo una certa età. Non sono pericolosi ma destano qualche preoccupazione se il loro numero è alto perché sono collegati spesso ai problemi epatici.

Le cause:

Oltre ad essere un campanello d’allarme dell’organismo quando ha dei problemi epatici, ci sono altri fattori che possono contribuire alla loro comparsa: una dieta sbilanciata, un’eccessiva esposizioni ai raggi solari, l’età che avanza, squilibri ormonali o una crescita anomala dei vasi sanguini.

Quando rivolgersi al medico

Bisogna contattare un medico solo se il neo rosso compare all’improvviso, se è irregolare, se ha un diametro maggiore di 6 millimetri o se si scurisce nel tempo.

Come prevenire la comparsa dei nei rossi

Consumate tanta frutta e verdura, bevete tanta acqua, evitate i latticini, proteggete la vostra pelle usando delle creme solari e idratate la pelle. Sembra che l’infuso di dente di leone aiuti molto perché depura l’organismo, così come le compresse di alga spirulina che eliminano le tossine a livello intestinale.

Rimedi casalinghi per ridurre i nei rossi

I nei rossi non spariranno ma potete provare a renderli meno visibili applicando una garza imbevuta di suco di cipolla (un rimedio antico che sembra funzionare).