Sono passati 36 anni dalla morte di Alfredino Rampi, un triste ricordo nella memoria italiana

36 anni fa l’Italia intera venne sconvolta da una terribile vicenda di cronaca: i più giovani forse non si ricorderanno di lui ma la sua storia ha sconvolto l’Italia intera, rimasta con il fiato sospeso per ore nella speranza di un lieto fine.

Ma Alfredino Rampi, il bimbo di 6 anni caduto in un pozzo mentre tornava a casa con il padre, morì in diretta televisiva a giugno del 1981.

Ecco il racconto di questa triste storia

Fu la prima grande diretta dei media su un fatto di cronaca così intenso dal punto di vista emozionale: sono passati 36 anni ma il suo ricordo in Italia e tra i parenti è ancora molto forte, così come forte è il dolore di una nazione intera.

Per non dimenticare la sua triste storia, è stato creato un video dedicato alla storia di Alfredino Rampi, nato l’11 aprile del 1975 e morto a 6 anni dopo essere caduto in un pozzo in via Sant’Ireneo, nella piccola frazione di Selvotta, a Frascati.

Di ritorno a casa, il bambino chiese di passare per i campi: il padre acconsentì, non sapendo che quella scelta sarebbe finita in tragedia. Quando non lo vide arrivare, l’uomo chiamò subito le forze dell’ordine, che in breve lo individuarono in quel pozzo, nel quale urlava il suo dolore e la sua paura. Il pozzo era stretto, difficile calarsi giù: nonostante i tanti tentativi dei soccorritori, Alfredino morì in un freddo pozzo buio.