TRAGEDIA A GENOVA: il cuore del suo bambino smette di battere

Il tragico episodio è accaduto a Genova, all’interno del centro commerciale, il Fiumara, ma fortunatamente tutto è finito bene. Una mamma si trovava con il suo bambino, un neonato di appena un mese e mezzo, e stava facendo spesa all’interno del conosciuto negozio di abbigliamento Oviesse.

Improvvisamente il piccolo è andato in arresto cardiaco, il suo cuoricino si è fermato e la sua mamma è entrata nel panico totale. Per la troppa paura non sapeva cosa fare, così ha chiamato subito il 118. Mentre i paramedici giungevano sul posto, sono rimasti al telefono con la donna, spiegandole passo passo cosa doveva fare e come cercare di rianimare il suo bambino. Così, questa mamma terrorizzata, ha iniziato a praticare sul piccolo, il massaggio cardiaco. Ha continuato finché non sono intervenuti i soccorsi. L’intero centro commerciale ha fermato l’attività e in tantissimi hanno cercato di supportare la donna e sono rimasti in attesa che il piccolo mostrasse anche il più minuscolo segno di vita. Sul posto, oltre a due paramedici del 118, è intervenuto anche un medico fuori servizio dell’ospedale Gaslini Gabriele De Tonelli. L’uomo si trovava all’esterno del centro commerciale ed ha sentito l’altoparlante che lanciava l’allarme. Secondo le testimonianze della donna, è stato proprio questo medico a salvare la vita del suo bambino. Ma grande parte del merito va ai paramedici e al loro defibrillatore! Mentre il coraggio che merita un premio, è quello della sua mamma! Il cuore del neonato ha ripreso a battere e lui a respirare! Il piccolo è stato caricato in ambulanza e portato immediatamente all’ospedale di Genova, il Gaslini.

E’ stato ricoverato nel reparto pediatrico, in prognosi riservata ed è lì che si trova oggi.

Per fortuna, quella che avrebbe potuto essere una tragedia, si è risolta nel migliore dei modi.

Comprendiamo lo spavento di questa mamma e non osiamo immaginare cosa abbia passato.

Vogliamo lasciare, a lei  e al suo bambino, un grandissimo in bocca al lupo. Forza e coraggio!

Fonte: