Donatella Versace dice addio alle pellicce

Non voglio uccidere animali per fare moda.

Anche Donatella Versace segue la tendenza del No Fur, per la gioia delle associazioni in difesa dei diritti degli animali, come la PETA, che da tempo chiedono al mondo della moda di abbandonare per sempre l’uso di pellicce, pelli e altri materiali di origine animale. Negli ultimi tempi sono state diverse le celebrities dell’industria fashion che hanno accolto questo appello. E adesso anche il brand della Medusa dirà basta all’uso delle pellicce. Perché è una pratica crudele e inutile, per quale motivo continuare a usarle?

Donatella Versace ha confessato di non voler più sentire parlare di pelliccia, in occasione di in un’intervista al magazine online dell’Economist “1843”. Ormai è un capo di abbigliamento anacronistico e il fatto che i più grandi marchi come Michael Kors, Gucci e Giorgio Armani abbiano detto basta fa ben sperare per il futuro.


Pelliccia? Ne sono fuori. Non voglio uccidere animali per fare moda“. La motivazione più giusta, perché è una pratica crudele, che non rispetta i sacrosanti diritti di quei poveri animali che spesso vengono letteralmente torturati e portati a morire nel peggiore dei modi. Sperando che alle parole possano seguire poi fatti concreti.

Il marchio della Medusa si aggiungerebbe così alla lunga lista dei fashion brand che hanno deciso di dire basta all’uso di pellicce nelle proprie collezioni. Donatella Versace ancora non ha detto quando il suo marchio smetterà di usarle, ma viste le sue parole, scommettiamo che già dalla prossima linea di moda non ne vedremo più?

Mimi Bekhechi, direttore dei programmi internazionali di PETA, è assolutamente felice di questa scelta del brand di moda italiano, nella speranza che presto tutti i marchi facciano lo stesso.

PETA Stati Uniti ha organizzato interruzioni di sfilata, proteste e una campagna blitz del 2006 in un’epoca quando il nome di Versace era sinonimo di pelliccia, perciò questa notizia è molto ben accolta. La realizzazione di Donatella che è sbagliato prendere a bastonate gli animali e ucciderli con scariche elettriche per la pelliccia è un punto critico per la campagna a favore della moda senza crudeltà, e la PETA non vede l’ora di vedere prossimamente un divieto dell’uso delle pelli da parte di Versace“.