Asia Argento alle audizioni di X Factor dopo la morte di Anthony Bourdain

Nessuno si aspettava la sua partecipazione dopo un dramma così forte.

Home > Spettacolo > Asia Argento alle audizioni di X Factor dopo la morte di Anthony Bourdain

Asia Argento raccoglie il suo immenso dolore per la perdita del compagno Anthony Bourdain e si presenta comunque, a pochi giorni dalla morte dello chef, per le audizioni di X Factor. In molti si chiedevano se l’attrice ce l’avrebbe fatta a essere presente a Pesaro nel debutto della nuova edizione del talent show: l’ex moglie di Morgan, infatti, fa parte della giuria insieme a Manuel Agnelli, Mara Maionchi e Fedez. Ore difficili per lei, non solo per la morte del compagno, ma anche per tutto quello che le persone sui social le dicono, dimostrando che non c’è fine all’ignoranza e alla cattiveria umane.

Asia Argento è presente in questi giorni a Pesaro per le prime audizioni dell’edizione 2018 di X Factor Italia: nonostante la grave perdita, ha deciso di essere presente al fianco degli altri giudici per poter mantenere fede all’impegno preso, anche se tutti avrebbero compreso la sua volontà di non partecipare allo show proprio in queste ore.

La produzione di X Factor ha rilasciato sui suoi social network un messaggio in cui si dice molto vicina al giudice: “Il nostro giudice Asia Argento, nonostante stia vivendo un momento difficilissimo, ha scelto di essere presente oggi a Pesaro per il primo giorno di audizioni. Tutta la squadra di #XF12 le è vicina e rispetta la sua scelta“.

Tutti rispettano la sua scelta tranne alcuni utenti su Facebook, che la insultano chiedendosi come si fa a partecipare a uno spettacolo televisivo a poche ore dalla morte del suo compagno. Ci sono anche utenti che, però, la difendono, mostrando tutta la solidarietà all’attrice italiana.

Del resto sui social ne abbiamo davvero lette di tutti i colori nei suoi confronti. E non solo in occasione della morte dello chef.

Anche prima, quando denunciò le molestie sessuali di Harvey Weinstein gliene avevano dette di tutti i colori. Ma cosa siamo diventati?