Palloncini rossi nei tombini: no, non è uno scherzo simpatico!

Il cinema e la letteratura ci insegnano ogni giorno cose importanti non solo per vivere bene, ma anche per sopravvivere. Se c’è una cosa che sappiamo da moltissimo tempo e che non ci stancheremmo mai di dire ai nostri figli è che bisogna sempre stare alla larga dai tombini dai quali escono dei palloncini rossi. Non stiamo scherzando e se avete letto IT di Stephen King o visto il film realizzato qualche decennio fa, sapete bene quanto sia importante questa regola di vita. Ma c’è chi ci scherza su: non si scherza su cose che ci terrorizzano da quando siamo bambini, suvvia!

Eppure c’è qualche buontempone che ancora ci scherza su queste cose, come è successo in America nei giorni scorsi: il 5 settembre Los Angeles ha ospitato la premiere di IT, il nuovo adattamento cinematografico del celebre libro horror di Stephen King dedicato al pagliaccio assassino Pennywise. Sì, è tornato al cinema!

Tutti conoscono la storia: il pagliaccio (che poi era solo l’immagine che dava di sè, come si scoprirà nel finale) attirava le sue vittime, solo bambini, verso i tombini della città, con la scusa di dar loro dei palloncini rossi. Ebbene, negli States qualcuno ha pensato bene di attaccare dei palloncini rossi ai tombini per annunciare il ritorno del pagliaccio assassino.

In Pennsylvania qualche simpatico burlone si è preso la briga di gonfiare una serie di palloncini rigorosamente rossi, attaccandoli poi con un filo ai tombini. La polizia è dovuta intervenire, perché la miniserie televisiva del 1990 insegna che non bisogna fidarsi. Su Facebook gli agenti hanno rassicurato tutti, sgridando in modo insolito i colpevoli.

Un certo film sta per uscire al cinema, e un simpaticone si è messo a promuoverlo di sua spontanea volontà. Ci complimentiamo per la creatività, e ci teniamo a far sapere al burlone che eravamo completamente terrorizzati mentre toglievamo quei palloncini dai tombini. Pertanto, gli chiediamo per favore di non farlo più”.

Se vi state domandando di cosa stiamo parlando. Cercate IT e guardate il trailer, ma vi consigliamo di farlo in compagnia di un amico o un collega, con tutte le luci accese e il volume basso“. E i poliziotti concludono rivolgendosi direttamente agli autori del gesto: “Galleggerai anche tu”. Ecco, ora io ho davvero paura!

di Redazione