Sanremo 2018, i consigli per dare il meglio di se sul palco e nella vita

Dovrebbero leggerli tutti i cantanti in gara e non solo loro!

Home > Spettacolo > Sanremo 2018, i consigli per dare il meglio di se sul palco e nella vita

Ci siamo, il Festival di Sanremo 2018 prende il via questa sera: martedì 6 febbraio 2018 su RaiUno tornerà il Festival della Canzone Italiana, il programma televisivo più discusso e anche il più criticato. Prevediamo una pioggia di tweet e commenti sui social network sia per le esibizioni in gara dei concorrenti e per gli ospiti italiani e stranieri, sia per gli outfit, le frasi, le parole, il ritmo… Insomma, tutto quello che riguarda il Festival di Sanremo 2018. Come dare il meglio su un palco così difficile? E come dare il meglio nella vita di tutti i giorni? Ce lo dice il master certified coach italiano Marina Osnaghi!

Il palco dell’Ariston non è facile da affrontare. Quanti cantanti hanno steccato o hanno proposto delle esibizioni non proprio al top a causa dell’emozione durante l’esibizione? Immedesimatevi nei cantanti che salgono su questo palcoscenico, che devono cantare di fronte a milioni di italiani pronti a puntare il dito se qualcosa non va. Terrificante… Ma è quello che accade anche nella vita reale, certo, magari con qualche dito puntato in meno…

Il fallimento è pesante, il successo è bellissimo e desiderato. Eppure entrambi sono accomunabili in un solo concetto: il peso della performance. Essere all’altezza del risultato e delle aspettative non è facile, viviamo in un mondo che cerca di eludere in tutti i modi le sconfitte e privilegiare le vittorie, con modelli sociali che esaltano la capacità dell’individuo di compiere performance strabilianti ed ottenere il plauso generale, fama e denaro. E inaspettatamente, il peso è uguale e contrario, sia che si vinca sia che si perda. Se hai successo devi continuare ad averlo, se fallisci hai fatto male e devi assolutamente smettere“, queste le parole della coach, che ci dà anche 10 consigli utili per i cantanti di Sanremo e anche per tutti noi, sottoposti ogni giorno a uno stress inimmaginabile!

1. Sono ciò che sono e non sono quello che faccio. Soprattutto non sono quello che il mondo esterno mi dice di essere.
2. Sono un soggetto e non un oggetto, mi impegno a dare il meglio e cerco la vittoria. Ma più del mio meglio non posso fare!
3. Le situazioni non sono bianche o nere, ci sono tante sfumature in mezzo!
4. Nella più grande gioia può esserci tristezza e viceversa.

5. Critiche e lodi a volte sono frettolose e soggettive.
6. La non perfezione e gli errori sono l’unico modo che abbiamo per migliorare e apprendere.
7. Avere paura è normale, così come provare emozioni che ci spingono a dare sempre di più.

8. Il successo è pesante tanto quanto la sconfitta.
9. Quando siamo sottoposti a critica, dobbiamo fermarci a pensare a cosa c’è che non va!
10. Dopo ogni esperienza impariamo a chiederci che cosa abbiamo appreso di utile per il futuro!