Cosa fare se un cane ci attacca

Sei azioni da compiere per contenere l'attacco di un cane.

Home > Animali > Cosa fare se un cane ci attacca

Nel mondo sono in tanti da amare gli animali, in particolare i cani. Allo stesso tempo, però, ci sono persone che tendono ad evitarli. Il motivo potrebbe essere un’esperienza negativa, come un attacco che ha causato un infortunio. A tal proposito, ecco alcuni consigli su come agire nel caso in cui ci dovessimo imbattere in un cane aggressivo, domestico o randagio che sia. Una premessa: un animale attacca solo quando si sente minacciato: se è stato spaventato, se il suo territorio è stato invaso, se sta proteggendo i suoi cuccioli.

Cosa-fare-se-un-cane-ci-attacca

Distrarre

Se abbiamo la possibilità di buttare via la borsa, un sacchetto di plastica, i guanti o qualche altro oggetto, facciamolo. In questo modo possiamo distrarre l’attenzione del cane e quei secondi potrebbero darci il ​​tempo necessario per valutare la situazione.

Non scappare

Stiamo fermi. Non cerchiamo di correre, voltando le spalle all’animale, altrimenti si sentirà incitato ad agire. Se notiamo qualche posto dove stare in sicurezza, dirigiamoci lì lentamente, tenendo il cane in vista.

Non fare movimenti bruschi

Cosa-fare-se-un-cane-ci-attacca

I movimenti caotici e improvvisi delle braccia possono rendere il cane arrabbiato o spaventato, scatenando così un attacco.

Parlare al cane

Rivolgiamoci al cane con voce bassa e ferma: “Vai a casa!” o “Siediti!”. I cani avvertono il tono della voce. Quindi, più siamo sicuri con i comandi, maggiori sono le probabilità che l’animale faccia un passo indietro.

Proteggere il collo

Cosa-fare-se-un-cane-ci-attacca

Per ogni evenienza, mettiamo il ​​braccio piegato in avanti, dopo averlo avvolto con un panno. È necessario coprire il collo in quanto è il punto più vulnerabile perché ha molte arterie e vene vitali.

Richiedere assistenza medica

Se non riusciamo a evitare un attacco da parte di un cane o di un branco di cani, dobbiamo pulire le ferite e recarci subito in ospedale, dove i medici ci somministreranno una vaccinazione contro la rabbia.

Se il cane che ci ha morso ha un proprietario, contattiamolo per assicurarci che l’animale abbia ricevuto regolarmente le vaccinazioni.