Non credevo a quello che vedevo, così ho preso la camera e ho immortalato tutto

Home > Animali > Non credevo a quello che vedevo, così ho preso la camera e ho immortalato tutto

L’amicizia, si sa non ha confini. Ce lo insegnano la letteratura, i romanzi, le favole… ma questa volta è tutto vero! Quella di oggi è una storia incredibile, di fedeltà e di amicizia, nata tra i boschi statunitensi. I due cuccioli sono stati avvistati, per la prima volta, circa sei mesi fa, da una fotografa, che è rimasta molto ma molto stupita!

“Invece di comportarsi come la natura comanderebbe, i due sembravano avere un feeling pazzesco. Quell’incontro casuale poi è diventato una routine, così è nata la loro incredibile storia di amicizia”, racconta la donna. La fotografa era sempre presente all’appuntamento, per immortalare quegli scatti incredibili. Avete capito di chi si tratta? I due amici sono Kate, un daino, e Pippin, un cucciolo dal manto color carbone.

I due animali, per quanto siano diversi tra loro, ormai seguono una precisa routine: ogni mattina Kate lascia il branco e corre per incontrare il suo amico peloso, lo aspetta e poi si divertono insieme. Cosa avranno da condividere un daino e un cane? Ciò resta un mistero, ma sicuramente, qualsiasi cosa sia, ha dato vita ad una straordinaria amicizia! Ugualmente ogni sera, i due cucciolotti si salutano, per un nuovo appuntamento l’indomani mattina. I due animali, quando si incontrano, si lasciano andare ai saluti di rito, qualche carezza, un’ annusatina e poi via insieme, a correre nei boschi.

Ammirate queste straordinarie immagini:

Una storia di amicizia non bada certo alle diversità e, di sicuro, supera ogni confine di genere. L’amicizia tra Kate e Pippin continua, ci sono sempre, l’uno per l’altro!! La fotografa che ha vissuto questi splendidi momenti racconta: “Sono tanti mesi che vedo questi due animali insieme. È stato difficilissimo avvicinarli perché ovviamente il daino è un animale selvatico. Ma gli animali sono straordinari ed hanno sempre qualcosa da insegnarci…”.

Gli animali sono davvero speciali e questa storia lo conferma!