Stress del cane: 10 segni che ti dicono che Fido è ansioso

Sì, è così: anche Fido può essere ansioso! Ecco 10 segni che ti fanno capire che è affetto da stress del cane e come risolvere la situazione

Home > Animali > Stress del cane: 10 segni che ti dicono che Fido è ansioso

Anche Fido può essere sottoposto a sentimenti di tensione o pressione: quando si sente molto giù o nervoso subentra lo stress del cane. Tuttavia, dato che i nostri amici a quattro zampe non parlano, come possiamo dire che sono stressati?

Esistono dei segni dell’ansia canina, che possono essere rilevati perché, pur essendo sottili, iniziano a inserirsi nella routine di Fido e ci danno degli indizi che indicano i suoi livelli di stress. Ecco quali sono.

Tremori e agitazione

Esattamente come noi esseri umani, i cani mostrano il loro stato di agitazione tremando e diventando inquieti. Te ne accorgi in particolare quando vanno dal veterinario: tremano e non riescono a quietarsi.

In più si scrollano continuamente, cercando conforto, e continuano a camminare nervosamente, facendo avanti e indietro, anche quando li inviti a sedersi sul loro cuscino preferito.

Abbaiare insistentemente

Ci sono almeno 8 motivi per cui il tuo cane abbaia, e uno di questi è proprio lo stress. Il classico “bau” del nostro cane è un’espressione normale, ma si intensifica sotto stress.

cane-triste

I cani che spaventati o tesi possono lamentarsi o abbaiare per attirare la vostra attenzione o per cercare di consolarsi da soli. Il loro abbaiare diventa continuo e nervoso, a volte stridulo.

Sbadigliare, sbavare e leccarsi

Come noi umani i cani sbadigliano quando sono stanchi o annoiati, ma forse non sapevi che possono sbadigliare anche quando sono particolarmente nervosi o agitati.

Uno sbadiglio da stress è più lungo e intenso di uno sbadiglio assonnato. In più, considera che  cani possono anche sbavare copiosamente e leccarsi eccessivamente, quasi in maniera compulsiva, quando sono nervosi.

Occhi spalancati e orecchie indietro

Un altro sintomo in comune con noi umani è l’espressione tesa, quasi sorpresa: i cani stressati possono avere pupille dilatate e battere rapidamente le palpebre. Possono spalancare i loro occhi in modo veramente ampio.

Quando accade mostrano una quantità maggiore di sclera (bianco dell’occhio). In più le orecchie, che in condizioni normali sono dritte o ben tese, appaiono tirate indietro, come se fossero “spillate” alla testa.

Postura del corpo diversa

Generalmente, i cani tengono il peso su tutte e quattro le gambe. Quando un cane sano, senza problemi ortopedici sposta il suo peso sulle zampe posteriori, potrebbe essere sintomo di stress. come-capire-se-il-cane-è-triste

Quando sono spaventati, o ammalati i cani possono anche lasciarsi andare, rimanendo molli e manifestando i primi sintomi della depressione canina. Infine, Fido può anche piegare la coda in modo innaturale o irrigidirsi apparentemente senza motivo.

Caduta del pelo

Quando un cane è fortemente stressato si manifesta anche quella che è chiamata “shedding”, ovvero una perdita del pelo nervosa. In pratica i peli più deboli cadono a causa del tremore e della nevrastenia. Questo può succedere anche in ambienti aperti o ritenuti ostili dal cane (come lo studio veterinario).

Respiro affannoso e sguardo triste

Altro sintomo dello stress è lo sguardo molto triste accompagnato da respiro affannoso. In generale, i cani ansimano quando sentono caldo o sono eccitati o stressati.

Come-capire-se-il-cane-è-triste

Se il tuo cane sta ansimando senza aver corso e se presenta anche uno sguardo davvero malinconico, sì, potrebbe essere stressato.

Cambiamenti delle funzioni corporee

Come le persone, i cani nervosi possono sentire un improvviso bisogno di andare in bagno. Può dunque aumentare tanto l’impulso di fare la pipì quanto quello di fare la cacca, e potrebbe non contenersi mentre è a casa. Anche il rifiuto del cibo e la perdita della funzione intestinale sono indicatori di stress.

Atteggiamento evasivo

Di fronte a una situazione o a una persona sgradita che provoca loro stress, i cani possono “scappare” concentrandosi su qualcos’altro. Possono annusare il terreno, leccare i loro genitali o semplicemente voltare le spalle.

Ignorare qualcuno potrebbe non essere educato, ma è sicuramente meglio che essere aggressivo. Se il tuo cane evita l’interazione con altri cani o persone, non forzare il problema. Rispetta la sua scelta o peggiorerai la sua situazione di stress.

Nascondersi e guaire

Il passo successivo dell’atteggiamento evasivo: i cani stressati possono letteralmente nascondersi dietro ai loro proprietari e guaire, mostrando dissenso e paura.

Stress del cane: come gestirlo

Se il tuo cane è stressato devi identificare cos’è che lo fa stare così. Trova una comfort zone e vedi come si comporta. Coccolalo, fallo giocare e fallo divertire. Piano piano, reintroduci tutte le sue abitudini e vedi cosa c’è che non va.

Se i segni dello stress continuano a lungo, allora dovrai consultare un veterinario: potrebbe essere necessario un consulto del comportamentalista.