I ritocchini perfetti per l’estate secondo l’esperto

Ecco come apparire più belle!

A ogni stagione il suo ritocchino. Non ci pensiamo mai, ma in realtà dovremmo fare molta attenzione a quando ci sottoponiamo a trattamenti, affidandoci sempre a chirurghi plastici esperti. A influenzare molto, infatti, sono i fattori atmosferici, le variazioni di temperatura, agenti esterni come sabbia e salsedine che possono influenzare negativamente l’intervento in determinati periodi dell’anno. Prima che arrivi l’estate, ad esempio, è ideale sottoporsi a interventi per affrontare prova costume, matrimoni, serate all’aria aperta…


Il prof. Carlo Gasperoni, docente al Master di Chirurgia Estetica della Faccia dell’Università Tor Vergata di Roma, spiega: “Il caldo soffocante e la crescente esposizione al sole che in questi mesi è sempre più preponderate rendono sconsigliabile un intervento importante sulle parti del corpo esposte alla luce solare. In questo periodo quindi si può intervenire con piccoli interventi, pensiamo ad esempio alla correzione delle occhiaie, alla blefaroplastica inferiore o superiore, o anche al mini-lifting del sopracciglio e al lifting del collo. Assolutamente sconsigliato è invece il lifting completo, dal quale serve un periodo di recupero più ampio, rendendo impossibile la prova costume senza i tipici effetti collaterali”.

In estate, tra luglio e agosto, meglio godersi le vacanze piuttosto che sottoporsi a un intervento, anche perché il caldo e il sole possono esacerbare un gonfiore prolungato o persino favorire infezioni il sanguinamento post-operatorio. Inoltre, diverse procedure di modellamento del corpo richiedono, per favorire il recupero, l’uso di body o collant nel post-operatorio, che non sono molto comodi con la calura estiva.

Sconsigliato anche il laser, perché le zone trattate non possono essere esposte al sole per almeno 6 settimane e l’abbronzatura potrebbe rendere tutto più evidente. Gli esperti in questo caso consigliano solo procedure minori, come il botox o altri interventi a “effetto riempitivo”.

Quando poi arriverà l’autunno, da settembre a dicembre, si potrà intervenire in maniera più importante con il rimodellamento del viso e del naso, con la mastoplastica del seno e con il rimodellamento delle altre parti del corpo.

Il periodo ideale per sottoporsi a questi interventi è da metà settembre ad aprile, dal lifting alla liposuzione, fino alla ginecomastia e alla blefaroplastica perché il clima più fresco favorisce la guarigione delle ferite e consente di nascondere gli effetti collaterali, come lividi e gonfiori, sotto l’abbigliamento invernale. Tra gli interventi più consigliati nel periodo invernale ci sono infatti il lifting cervico-facciale, la rinoplastica, la blefaroplastica, il body contouring e la liposuzione, ma anche l’addominoplastica e la mastoplastica.