Mancanza di ferro: i sintomi che ce lo fanno capire

Si tratta di una patologia da non sottovalutare, perchè il ferro è essenziale per la via. Ecco cosa ci dicono medici ed esperti.

Home > Benessere > Mancanza di ferro: i sintomi che ce lo fanno capire

La mancanza di ferro non va sottovalutata, poiché quest’ultimo è essenziale per la vita. Infatti, il ferro serve, ad esempio per la formazione dei globuli rossi  e per il trasporto dell’ossigeno nel sangue.

La carenza di ferro si scopre dalle analisi del sangue prescritte dal medico; ma ci sono alcuni sintomi che possono farci capire che forse è il caso di fare un controllo, stando a quanto ci dicono i medici.

Stanchezza e sbalzi nel battito del cuore

La stanchezza è un sintomo molto comune quando c’è una mancanza di ferro, perché quest’ultimo, se è insufficiente, trasporta meno ossigeno nell’organismo e cellule e tessuti ne ricevono meno.

Un’altra conseguenza è la sensazione di fiato corto durante lo svolgimento delle normali attività quotidiane oppure durante l’allenamento. Anche il battito del cuore può subire delle alterazioni, più  veloci o  soffi al cuore.

Pallore in viso

Si tratta sempre di una conseguenza di una ossigenazione ridotta nell’organismo, ai bassi livelli di emoglobina, che trasporta appunto l’ossigeno dai polmoni. Dunque pallore in viso e della lingua potrebbero far sospettare un’anemia da carenza di ferro.

Unghie che si spezzano e capelli disidratati

Quando la mancanza di ferro è significativa, ne risentono  anche le unghie che diventano fragili e morbide. I capelli, sempre per la diminuzione del trasporto di ossigeno nel sangue, possono  diventare secchi e spezzarsi facilmente.

Mal di testa

Bassi livelli di ferro possono causare mal di testa, ma, nei casi più gravi, anche problemi mentali quali ansia e attacchi di panico o difficoltà nella concentrazione.

Come prevenire l’anemia

Mal di testa? Cosa devi mangiare e cosa no per avere allievo

Come ci spiegano medici ed esperti della , per prevenire l’anemia è importante seguire una dieta varia ed equilibrata.

I cibi da includere nella nostra alimentazione e che aiutano daiutare l’apporto di ferro nel sangue sono:

  • Pane arricchito con germe di grano
  • Cereali
  • Riso
  • Patate, carote, broccoli, pomodori
  • Legumi
  • Carne rossa
  • Fegato
  • Carne bianca
  • Mandorle