5 regole per salvare il cibo in estate

Ecco come evitare ospiti sgraditi.

In estate, al rientro dalle nostre vacanze, potremmo ritrovarci in casa delle spiacevoli sorprese. No, non ci riferiamo alla visita di ladri, ma di ospiti che possono essere altrettanto sgraditi, perché infestano le nostre case in nostra assenza e ci fanno patire le pene dell’inferno per liberarcene. Stiamo parlando delle infestazioni di piccoli insetti come le tignole o farfalline del cibo, che si trovano in cucina e contaminano cibi secchi e non solo. Le minacce possono interessare i cibi secchi, ma anche formaggi, prosciutti, insaccati. Sappiamo tutti che eliminarli è un vero incubo! Ecco 5 regole da tenere sempre in considerazione!



1. Per prima cosa conservate tutti gli alimenti secchi in appositi barattoli chiusi ermeticamente. Purtroppo sappiamo che molto spesso si presentano ugualmente, ma questo è un primo passo per poter evitare che attacchino la nostra dispensa.

2. Se la contaminazione è già avvenuta, individuate i cibi e buttateli via. Controllate bene tutta la dispensa e tutti i prodotti in ogni angolo della cucina. Chiudeteli in sacchetti molto bene e buttate via tutto quanto!

3. Svuotate la dispensa e mettete gli alimenti secchi che secondo voi non sono contaminati in frigorifero, dove li conserverete per un paio di giorni almeno. Pulite tutto quanto con acqua e aceto e posizionate dentro gli armadi delle foglie di alloro.

4. Ricontrollate per bene che non ci siano insetti prima di posizionare all’interno i vostri prodotti. E’ molto utile posizionare dentro una striscia con la colla, tipo nastro biadesivo, per capire se ci sono o no: li troverete incollati (sì, in commercio ci sono dei prodotti simili, ma un nastro di scotch costa molto meno!).

5. Rimettete dentro i prodotti e assicuratevi che pasta, pane, biscotti, caffè o altri alimenti secchi che avete aperto siano contenuti in barattoli a chiusura ermetica.