Come migliorare la salute delle gengive con l’alimentazione

Cosa mangiare e come comportarci a tavola.

Alzi la mano chi pensa ogni giorno alla salute delle gengive. Quando pensiamo a cosa portare in tavola, di solito prendiamo in considerazione tutti quegli alimenti che possono fare bene alla nostra salute in generale e talvolta pensiamo anche alla salute dei denti, evitando tutti quegli alimenti che, a lungo andare, li possono rovinare. Ma alle gengive chi ci pensa mai? Sappiate che per proteggerle e preservarle bisogna fare molta attenzione a quello che si mangia ogni giorno!


Uno studio che sarà presentato per la prima volta ad Amsterdam in occasione di Europerio 9, il congresso della Federazione Europea di Parodontologia, la più grande convention del settore, ci svela che una dieta ricca di frutta, verdura, Omega 3, povera di carboidrati non fa bene sola alla linea, ma anche alla salute delle gengive.

Quattro settimane di una dieta di questo tipo e la gengivite sarà un lontano ricordo, perché questi alimenti sono in grado di lenire un po’ l’infiammazione alle gengive, che potrebbe rendere difficile anche la nostra masticazione, oltre che farci incappare in piccoli o grandi disturbi a carico del cavo orale.

Johan Wölber, del Centro di Medicina dentale presso l’università di Freiburg, Germania, ha condotto questo studio con un trial clinico nel quale venivano confrontati gli effetti di questo tipo di dieta con la salute delle gengive. Si è partiti da un campione di pazienti con gengivite seguiti per quattro settimane: doveva assumere una dieta povera di cibo industriale zuccheri e proteine animali, ma ricca in grassi Omega 3, vitamine C e D, antiossidanti, nitrati vegetali e fibre. C’era poi un gruppo di controllo che doveva cambiare le proprie abitudini occidentalizzandole.

I parametri clinici paradontali sono stati misurati all’inizio e alla fine dello studio e ai partecipanti è stato chiesto di non effettuare alcuna pulizia interdentale.

Dopo le 4 settimane, nei partecipanti che hanno seguito una dieta sana la gengivite si è ridotta del 40%.