Cosa mangiare a colazione per iniziare bene la giornata

Ecco i consigli degli esperti.

Mai rinunciare alla prima colazione: sono moltissimi gli italiani a dieta che saltano il primo pasto della giornata, ma è un errore madornale, che non fa bene alla salute e non ci aiuta a perdere peso, anzi, potrebbe avere l’effetto contrario. La colazione è un pasto importantissimo e non dovremmo mai dimenticarlo. Già, ma cosa mangiare per cominciare alla grande ogni giorno? La nutrizionista Silvia Migliaccio ci dà ottimi consigli, sottolineando che non bisogna rinunciare alla prima colazione dolce con il latte.


“Un buon modello prevede alimenti solidi ricchi di carboidrati (semplici e complessi), latte o yogurt (o altre bevande, come tè, infusi o centrifughe) e frutta di stagione. Bene dunque inserire prodotti come pane, biscotti, fette biscottate, cereali, muesli o merendine. Il latte è una bevanda a cui non rinunciare, apporta una quota di proteine e grassi utili a stimolare il senso di sazietà in quantità tutto sommato contenute. Latte e derivati contengono inoltre buone quantità di calcio e fosforo molto biodisponibili. Per finire è consigliabile inserire un frutto, da scegliere sempre tra quelli di stagione: apportano fibre, sali minerali, vitamine, polifenoli, come antiossidanti e acqua.”

La nutrizionista ci propone allora tre colazioni adatte per chi è a dieta, per venire incontro a tutti i gusti e alle esigenze di tutti quanti. Sarebbe bene alternare e variare, così da non annoiarci mai a tavola.

1) Un menù intorno alle 180-200 calorie, può comprendere un bicchiere di latte parzialmente scremato (150 g), magari freddo, andando incontro all’estate, del caffè, un cucchiaino di zucchero o miele; due fette biscottate oppure 20 g di biscotti o 20 g di cereali o 20-30 g di muesli oppure una fetta biscottata e un frutto (una mela o una pera o una banana piccola o una pesca o un kiwi o 150 g di fragole o di ananas o di frutti rossi o due albicocche)

2) Una proposta che si aggira sulle 150-200 calorie è invece composta da un tè o un cappuccino (100 ml di latte parzialmente scremato con caffè a piacere), un cucchiaino di zucchero oppure di miele, una merendina a piacere o due fette biscottate con un cucchiaino per fetta di crema spalmabile alle nocciole o marmellata o miele.

3) Un’altra proposta di menù, all’incirca di 200 calorie, prevede uno yogurt magro bianco o alla frutta da g 125, con frutta fresca, come fragole, ananas, frutti di bosco (g.150) arricchito con muesli o fiocchi d’avena (g.20).