Il backup di WhatsApp che prosciuga i giga

Fate molta attenzione.

Avete fatto un backup su WhatsApp? Certo, ogni tanto è una scelta consigliata per poter far funzionare meglio ogni programma e, in generale, il nostro telefonino. Ma non se c’è un bug che crea più danni che benefici. Sono moltissimi, infatti, gli utenti che si sono lamentati. E questa volte le truffe, le catene di Sant’Antonio e le bufale che circolano su WhatsApp non c’entrano assolutamente niente. Questa volta a preoccupare chi usa l’app di messaggistica tra le più scaricate al mondo lamenta un bug che potrebbe prosciugare la nostra riserva di gigabyte.


Su Twitter è tutto un proliferare di lamentele di utenti che hanno scoperto un terrificante bug nel sistema di backup, il salvataggio automatico dei file e delle conversazioni dell’applicazioni che permette di scambiarsi messaggi in tempo reale, ma anche audio, video, fotografie. Ma cosa succede?

Succede che in alcuni casi l’applicazione faccia non un backup parziale, dei dati non aggiunti dall’ultimo salvataggio automatico, ma il backup totale di tutta l’applicazione. Vi rendete conto della mole di chat, file, che magari abbiamo solo archiviato e non cancellato?

Gigabyte e gigabyte di contenuti che potrebbero far esaurire in breve tempo il traffico dati del vostro contratto. E visto che li paghiamo e nemmeno poco e non sono mai a sufficienza, vi rendete conto dell’immane tragedia che molti utenti stanno vivendo?

Ovviamente se il backup è impostato solo durante una connessione Wi-Fi, non dovreste avere nulla da temere. Nel dubbio, però, meglio correre ai ripari. Se usate iOS disabilitate i dati cellulare per iCloud e lo stesso fate su Android.

Potete anche agire direttamente da Whatsapp, impostando la frequenza dei backup e cosa includere.