Inghilterra, un mese di disintossicazione dai social

Farebbe bene a tutti quanti!

Quanti sono i buoni propositi che avete fatto in questo mese di settembre, che è considerato il mese dei nuovi inizi? Scommettiamo che sono tanti? Avrete promesso a voi stessi di iscrivervi in palestra, di dedicarvi un po’ più a voi stessi e meno al lavoro, di sentire regolarmente vecchi amici o parenti, di avere più pazienza con i vostri figli. Tra le promesse che vi siete fatti, perché non aggiungerne un’altra? Potete cercare di disintossicarvi un po’ dai social network? Ormai sono diventati il prolungamento del nostro braccio, non è vero?


Nel Regno Unito è partita la campagna ‘Scroll Free September‘: la Royal Society of Public Health chiede a tutti quanti di fermarsi un po’, fare un passo indietro, per evitare gli effetti negativi che la continua presenza online e la dipendenza da notifiche ha sulla nostra salute mentale. Da non sottovalutare!

La campagna chiede di rinunciare per un mese a tutti i social network, per non utilizzarli più in modo frenetico come prima dopo il mese di detox. Il modello si rifà a campagne più o meno simili, come Dry January, che invitava tutti a rimanere sobri per un mese, o Stopober, per trascorrere 30 giorni senza accendersi una sigaretta.

Shirley Cramer, capo esecutivo della Royal Society of Public Heath, spiega: “Se utilizzati nel modo giusto, i social media possono avere aspetti positivi per la salute mentale e il benessere, compreso il miglioramento della connessione sociale e l’essere una fonte di supporto emotivo“.

La campagna parla di prendersi una pausa e prendere nota degli aspetti che potrebbero avere un impatto negativo, usando questa consapevolezza per stabilire un rapporto più equilibrato con i social media in futuro“.

Secondo le stime, pare che 320mila inglesi aderiranno, ma ci sono anche utenti da 56 altri paesi del mondo che hanno deciso di informarsi.