Infanzia negata: le spose bambine

Home > Mamma > Infanzia negata: le spose bambine

Purtroppo, dobbiamo ritornare su questo argomento perché è successo di nuovo: una bimba di solo 13 anni stava per sposare un uomo di 27. Mi direte che questo succede da sempre nei paesi mussulmani e che non sarà facile cambiare questa loro “tradizione”… e forse avete ragione. Solo che se noi continuiamo a pensarlo e non fare nulla, queste bambine che hanno avuto solo la sfortuna di nascere nel posto sbagliato, continueranno a vivere nell’inferno.

Stavolta, però, la bambina è stata salvata proprio perché qualcuno ha deciso do non fare finta di niente. Era tutto pronto per il matrimonio combinato: c’era la torta, tutti i parenti, i fiori e i regali. Tutto è successo a Tetouan, una città nel nord del Marocco. A salvare la ragazza sono state le foto postate su Facebook. Qualcuno le ha viste e ha notato che la ragazza non sembrava nemmeno lontanamente una diciottenne e ha allertato la polizia che è intervenuta.

In Marocco la legge (il codice della famiglia) vieta il matrimonio ai non maggiorenni. Ma dalle foto postate si poteva vedere chiaramente la ragazza vestita da sposa… la cerimonia… non c’erano dubbi. Alla polizia la mamma della bambina ha detto che la figlia era consenziente (perché a 13 anni sappiamo benissimo cosa vogliamo dalla vita!) e che non si trattava di un vero matrimonio ma di una promessa che la bambina aveva voluto fare all’uomo che amava (?!?!?).

La donna ha aggiunto che i due si sarebbero sposati al compimento dei 18 anni da parte della ragazza ma gli agenti non ci hanno creduto molto. Hanno mandato a casa gli invitati e fermato la cerimonia… purtroppo, però, nessuno è stato arrestato e accusato.