Sindrome premestruale maschile

Irritabilità, sbalzi d’umore, stanchezza e una voglia pazzesca di divorarvi un pezzo di cioccolata. Vi sembra familiare? Si tratta di “quei giorni”… che noi donne conosciamo così bene. Sono i giorni di prima del ciclo in cui noi donne viviamo un periodo non facile da superare.


Abbiamo sempre parlato, dunque, della sindrome premestruale come di qualcosa strettamente femminile ma, da poco, gli scienziati hanno scoperto una cosa interessante. Sembra, infatti, che anche gli uomini abbiano la sindrome premestruale. L’hanno chiamata IMS, Irritable Male Syndrome, che si traduce letteralmente con “la sindrome del maschio irritabile”.

Peter Schlegel, un noto professore che lavora presso il dipartimento di Urologia alla New York-Presbyterian and Weill Cornell Medicine ha dichiarato che “i cambiamenti ormonali degli uomini sono straordinariamente simili a quelli delle donna”.

Ma se gli scienziati concordano sul fatto che gli uomini abbiano tutti la IMS, esprimono opinioni diverse sulla cadenza di questi momenti: alcuni scienziati sostengono che quest cambiamento ormonale avvenga una volta al mese mentre gli altri parlano di cambiamenti ormonali giornalieri.

Ovviamente, gli uomini non hanno il ciclo ma il livello del loro testosterone fluttua. Per esempio, la mattina il livello di testosterone è basso. Durante la giornata il livello del testosterone sale e con lui sale anche l’irascibilità e la voglia di mangiare qualcosa di dolce… o qualcosa di altamente calorico.

Quindi, in conclusione, se il vostro marito inizia a lamentarsi per tutto ed essere irascibile e insofferente, lasciatelo stare perché potrebbe esse in quel momento del mese e soffrire della sindrome premestruale maschile.