Pamela Anderson, ambasciatrice di Peta, a Prada: basta usare pellicce

Pamela Anderson per Peta scrive a Prada per dire stop alle pellicce!

Peta dice basta all’uso di pellicce nel mondo della moda. Già molti fashion brand, apprezzati e famosi a livello internazionale, hanno deciso di dire basta all’uso di pelli e pellicce, seguendo l’appello dell’associazione animalista. Ultimamente la Peta si era rivolta a Prada e, in occasione di Milano Moda Donna, c’era anche stato un incontro. A chiedere a gran voce l’abbandono delle pellicce è anche l’ambasciatrice del gruppo, Pamela Anderson, che scrive direttamente a Miuccia Prada.


Da tempo l’ex bagnina di Baywatch ha fatto sue le cause della Peta, l’organizzazione internazionale che si occupa di difendere i diritti degli animali. Oltre a promuovere una dieta vegana, Pamela Anderson ha deciso di scendere in campo anche contro l’uso di pellicce nel mondo della moda.

La riduzione graduale proposta dal marchio diretto da Miuccia Prada non basta al presidente onorario di PETA Stati Uniti, che chiede, invece, una decisione drastica, abbandonando per sempre l’uso di questi materiali nelle collezioni del brand.

Ricordiamo, infatti, che pelli e pellicce spesso sono causa di sofferenze da parte dei poveri animali che sono sottoposti a torture inimmaginabili. L’industria fashion ha compiuto passi da gigante, proponendo creazioni alternative realizzate con materiali eco e animal friendly. Perché non usarli? Pamela Anderson ha deciso dunque di scrivere a Miuccia Prada!

Gentile Sig.ra Prada,
Ammiro da molto tempo la sua creatività – e l’intramontabile borsa Prada di nylon – ma sono rimasta delusa dall’apprendere che, invece di abbandonare l’uso della pelliccia, Prada ha scelto semplicemente di ridurne la quantità in vendita.
Una riduzione “graduale” non è di consolazione per gli animali che vivono in condizioni penose all’interno di minuscole gabbie negli allevamenti da pelliccia e che, in questo momento, sono sottoposti ad elettrocuzioni anali e scuoiati vivi per la loro pelliccia. Per favore, abbandoni la pelliccia immediatamente.

La pelliccia prodotta “eticamente” è paragonabile ad un “omicidio misericordioso”: non esiste. Anche in quei paesi che partecipano al programma Origin Assured dell’industria delle pellicce – che afferma che gli animali sono trattati “umanamente” prima di essere macellati – le indagini della PETA e di altri gruppi per la protezione degli animali hanno ripetutamente dimostrato che la crudeltà è diffusa, come può vedere in .
I consumatori sanno che non esiste un modo “gentile” di uccidere gli animali per la loro pelliccia, e i leader dell’industria della moda se ne sono accorti: Burberry, Giorgio Armani, Versace, Gucci, Michael Kors, Ralph Lauren, Stella McCartney e molti altri che hanno vietato la pelliccia.

Grazie per la considerazione. Cordiali saluti
Pamela Anderson