Gay Movies: i film da vedere durante il Pride Month

dieci film a tema LGBT da vedere per celebrare il Pride

Il mese del Pride sta per giungere al termine e mentre in tutto il mondo si chiudono le manifestazioni a sostegno dei diritti LGBT noi abbiamo pensato di concludere il Pride Month con una lista di film da vedere. Pronti?

Tutte le principali città mondiali si sono vestite con i colori dell’arcobaleno per celebrare il Pride Month, il mese dell’orgolio gay a sostegno dei diritti delle persone LGBT. Manifestazioni, musica, carri e persone si sono riversati nelle strade invadendo le proprie città e urlando “Love is Love!“. Per concludere degnamente il il periodo, noi di Lostshows.it, abbiamo pensato di segnalarvi una classifica di dieci film da vedere a tema LGBT e Pride.

Priscilla: La Regina del Deserto

Pellicola simbolo della comunità gay mondiale, Priscilla:La Regina del Deserto, è un film del 1994 diretto da Stephan Elliot e che vede come protagonisti: Terence Stamp, Hugo Weaving e Guy Pierce nei ruoli di Bernadette Bassenger, Mitzi Del Bra e Felicia Jollygoodfellow, tre drag – queen che partono per un viaggio nell’entroterra australiano a bordo di un bus che si chiama Priscilla. Un viaggio soprattutto interiore che vedrà le tre protagoniste fare i conti con se stesse e con il mondo che le circonda. La pelliccola ottenne un successo stratosferico tanto che nel 2006 venne ideato un musical.

In&Out

Commedia del 1992 diretta da Frank Oz ed interpretata da Kevin Kline, Matt Dillon, Tom Selleck e Joan Cusack. Il film inizia con la premiazione agli Oscar dell’astro nascente Cameron Drake, il ragazzo dedica il premio al suo professore di letteratura, Howard Brackett, rivelando la sua omosessualità a tutto il mondo. Nonostante lo shock iniziale Howard rassicura la sua famiglia e gli amici, ma soprattutto la sua fidanzata Emily di essere eterosessuale. Ma sarà davvero così o qualcosa si nasconde e si agita nell’animo di Howard? Una delle scene memorabili di In & Out è sicuramente il test della virilità in audio-cassetta che Howard decide di provare.

I Segreti di Brokeback Mountain

Film del 2005 di Ang Lee con Heath Ledger e Jake Gyllenhaal, I segreti di Brokeback Mountain, racconta la storia d’amore, drammatica, di due cowboy del Wyoming negli anni ’60. Ennis Del Mar e Jack Twist sono due ragazzi in cerca di un lavoro che vengono ingaggiati per controllare un gregge di pecore a Brokeback Mountain. I mesi di isolamento porteranno i due a cercare un contatto che si trasformerà in un rapporto sessuale ed in un sentimento più profondo, ma la fine del lavoro estivo li farà tornare alle solite vite. Nonostante gli anni passino ed entrambi decidono di sposarsi l’amore e la passione fra i due non sembra spegnersi tanto da rivedersi sporadicamente proprio nel luogo del loro primo incontro. I Segreti di Brokeback Mountain venne apprezzato sia da critica e pubblico vincendo diversi premi, tra cui tre premi Oscar.

TransAmerica

Film del 2005 di Duncan Tucker magistralmente interpretato da Felicity Huffman, TransAmerica, racconta la storia di Sabrina “Bree” Osburne donna transgender un tempo conosciuto come Stanley. Bree vive a Los Angeles e lavora in fast food, il suo unico scopo nella vita è mettere da parte i soldi per pagarsi il cambio di sesso. Un giorno riceve la telefonata da un carcere minorile di un certo Toby Wilkins che cerca proprio Stanley. Toby altri non è che il figlio di Bree nato dall’unico rapporto eterosessuale avuto al college, spaventato dalla notizia e temendo che il passato possa rovinargli la vita Bree riaggancia dicendo che Stanley non abita più lì. La donna racconterà alla sua psicoterapeuta la telefonata sicura di avere appoggio, ma la dottoressa convinta che l’incontro col figlio possa aiutare Bree la obbliga ad andare a conoscere Toby.

Le Fate Ignoranti

Forse il film più famoso di Ferzan Ozptek. Le Fate Ignoranti racconta la storia di Antonia, medico affermato, che da sempre è sposata con Massimo, un brutto giorno. l’uomo, viene investito e muore sul colpo. Disperata, Antonia, rimette ordine nelle cose di Massimo e trova un dipinto dal titolo “Le Fate Ignoranti” con una dedica che la mette sulle tracce di una misteriosa amante, della quale la protagonista ignorava l’esistenza. Seguendo gli indizi, Antonia, si ritrova a casa di Michele dove scoprirà la verità sull’uomo che pensava di conoscere, una vita parallela che Massimo conduceva e che lo vedeva legato proprio a Michele. Le Fate Ignoranti è una pellicola sulla solitudine, la famiglia e sull’amore senza regole e restrizioni.

Pride

Diretto da  Matthew Warchus nel 2014, Pride, è tratto da una storia vera e racconta la storia del LGSM (Lesbian and Gay Supports the Miniers). Nel 1984 l’attivista per i diritti gay Mark Ashton ha l’idea di raccogliere fondi per supportare i minatori vessati dalla politica di Margaret Thatcher. Il gruppo però si ritrova subito a dover fare i conti con le difficoltà di avere appoggio e fiducia dai sindacati dei minatori, che respingono ogni tentativo di contatto, decidono così di contattare, direttamente, gli abitanti di un paese minerario nel sud del Galles. Nonostante lo scetticismo iniziale, l’entusiasmo del gruppo riesce a conquistare i cittadini.

I ragazzi Stanno Bene

Film del 2010 diretto da Lisa Cholodenko e con protagonisti Julianne Moore, Annette Bening e Mark Ruffalo. I Ragazzi Stanno Bene racconta la storia di Nic e Jules, due donne lesbiche madri di due ragazzi avuti con l’inseminazione artificiale: Joni di diciotto anni e Laser di quindici. Curioso del loro passato Laser convince la sorella a contattare la banca del seme alla ricerca del loro padre biologico, un ristoratore e donnaiolo incallito di nome Paul. Quando Nic e Jules scoprono l’accaduto saranno costrette ad inserire il “nuovo papà” all’interno del loro menage familiare. Una pellicola delicata e divertente che però affronta temi importanti: come l’amore e la famiglia nell’era moderna.

Chiamami Col Tuo Nome

Diretto da Luca Guadagnino e interpretato da Armie HammerTimothée Chalamet, Chiamami Col Tuo Nome, è stato il film rivelazione del 2018 tanto ta meritarsi diversi premi tra cui il premio Oscar come Miglior Sceneggiatura non Originale. 1983, come ogni anno il Professor Perlman ospita uno studente straniero nella sua casa in nord italia, quest’anno la scelta è ricaduta sull’americano Oliver, un ragazzo affascinante dal carattere spigliato e socievole. L’arrivo dello studente turberà non poco Elio, figlio dei Perlman, diciassettenne introverso amante dei libri e della musica. Tra i due si instaura un rapporto profondo che va oltre l’amicizia.

Tuo, Simon

Diretto da Greg Berlanti, Tuo, Simon, è uno dei film rivelazione di questa stagione cinematografica. Il film racconta la storia di Simon, adolescente alle prese con gli amici, la famiglia e la scuola, un ragazzo come tanti insomma, peccato che Simon abbia un segreto in più: è gay. Grazie ad un blog della scuola scopre l’esistenza di un altro ragazzo gay che si fa chiamare Blue, i due iniziano a scriversi numerose e-mail. Un giorno, però, per nascondere la mail al vice-preside, Simon, chiude frettolosamente il pc lasciando aperto l’account mail che verrà letto da Martin, in quale inizierà a ricattare il ragazzo per farsi aiutare ad uscire con Abby.

Milk

Film del 2008 diretto da Gus Van Sant che vede come protagonista Sean Penn, vincitore dell’Oscar come Miglior Attore Protagonista. Il film racconta la vita Harvey Milk, primo gay dichiarato ad essere eletto ad una carica politica negli Stati Uniti. La pellicola si svolge dieci giorni prima del suo assassinio quando Harvey ripercorre le tappe della sua vita: dall’incontro con Scott che sarà il suo compagno per molti anni al trasferimento a San Francisco all’inizio della sua attività politica. Una pellicola incredibile diretta in maniera magistrale e che racconta una delle personalità più influenti del mondo omosessuale.